Due intensi giorni di prove, martedì 25 e mercoledì 26 novembre, vedranno in pista 17 piloti. I team di punta hanno deciso di dedicare una giornata di test alla valutazioni di nuove componenti tecniche con un pilota titolare, ed un’altra alla valutazione di un giovane. In casa Ferrari si inizieranno le prove con Raikkonen, per poi passare la palla a Marciello. Per “Lello” si concretizzerà una chance attesa da tempo. In Mercedes è chiaro chi sarà il rookie, Pascal Wehrlein, ma non ancora chi sarà convocato nella prima giornata. In Williams, oltre a Bottas, ci sarà il test dell’addio per Nasr, ormai uomo Sauber. Alla McLaren Vandoorne girerà con la vettura motorizzata Honda, nel primo vero test senza veli per il nuovo motore giapponese. Nel box della McLaren ci sarà anche una vettura con la power unit Mercedes affidata a Turvey, nell’eventualità che il motore giapponese avesse problemi. Da sottolineare la presenza per una giornata di Esteban Ocon in Lotus e di Carlos Sainz Jr in Red Bull, mentre a sorpresa la Caterham ha deciso di restare in pista avendo avuto conferma da Stevens di voler proseguire il suo apprendistato. rookie