La seconda sessione di prove libere a Montreal si è realmente disputata per poco più di mezz'ora, per via dell'arrivo della pioggia. Solo i due della Mercedes hanno affrontato la pista molto bagnata e con gomme intermedie, con risultato che Hamilton è andato a sbattere, giustificando così l'apparente "codardia" di quanti avevano preferito restare ai box. In ogni caso, il peggioramento del meteo era ampiamente previsto e così tutti hanno dato immediatamente il via alle simulazioni di qualifica con le Pirelli supersoft rosse, proseguendo poi con queste in funzione di prove per la gara. Ne consegue che i tempi sono abbastanza significativi, e dunque va registrato in senso positivo e per nulla fortuito che le due Ferrari si siano inserite fra le Mercedes, e con distacchi tutt'altro che ampi. Così davanti ritroviamo Hamilton unico sotto 1'16", mentre a seguirlo per poco più di 3 decimi sono Vettel e Raikkonen, separati fra loro di soli 6 millesimi. Quindi Rosberg 4° a 4 decimi. Anche stavolta buona prestazione Lotus, ma in questo caso con Maldonado 5° a 6 decimi. Alle sue spalle si alternano il compagno e le Williams: 6° a 8 decimi è Bottas, lo segue Grosjean per 15 millesimi in più e quindi Massa a oltre 1 secondo dal vertice. Racchiusi in 3 centesimi seguono quindi Kvyat, Ricciardo e Hulkenberg. Le prossime prove saranno disputate a partire dalle ore 16 italiane, ultime libere prime delle qualifiche previste invece a partire dalle 19. Ricordiamo infine che potete trovare qui tutti i tempi (oltre che appena a seguire) e qui il precedente resoconto/cronaca delle FP1. FP2

La cronaca "live"

Introduzione

Inizia alle ore 20 italiane la seconda sessione di prove libere a Montreal, nell'avvicinamento al GP F1 del Canada, sempre accompagnata dalla nostra cronaca diretta in parallelo fra web e Twitter, tramite il nostro canale dedicato @autosprintLIVE. Al momento in cui scriviamo persiste l'incognita sulle condizioni meteo: le previsioni danno il possibile arrivo di una pioggia debole. Ovviamente questa potrebbe essere sufficiente a rovinare tutti i test di questa seconda fase, nella quale tradizionalmente vengono effettuate le simulazioni di qualifica e di gara. Le seconde sono peraltro già state anticipate, almeno in parte, nel primo turno. Resta da vedere quale sarà il comportamento delle Pirelli supersoft rosse, visto che in FP1 sono state usate esclusivamente le soft gialle. Maurizio Voltini gp-canada

La fotogallery delle prove F1 in Canada