La sorpresa della seconda sessione di prove a Budapest non è certo Hamilton al vertice, quanto che alle sue spalle vi siano le Red Bull di Kvyat e Ricciardo, rispettivamente a 3 e 5 decimi, con l'australiano molto veloce anche sul passo in simulazione gara, prima di "arrostire" il motore. Solo 4° Rosberg staccato di 7 decimi (non avrebbe trovato un set-up decente) a precedere Raikkonen, Sainz e Vettel distanziati di 1"2, 1"6 e 1"7 rispettivamente. Se quella di Carlos può essere una buona prestazione, per Kimi probabilmente le gomme soft sono state impiegate troppo presto (la pista migliorava giro dopo giro) mentre Seb ha fatto un paio di errori di troppo. Incoraggiante per la McLaren l'ottavo tempo di Alonso (quando Button è 12°) a precedere le due Williams di Bottas e Massa. A seguire la lista dei tempi, che potete trovare anche qui assieme a quelli della prima sessione e alle classifiche generali, ricordando che l'appuntamento con la pista passa quindi alla terza sessione di prove, in programma domani alle ore 11. FP2

La cronaca "live"

ORE 15.30 - Si arriva alla conclusione delle prove senza particolari sorprese, eccettuato Hamilton che, montate le gomme medie, sulla distanza riesce comunque a far segnare un ottimo 1'28"4. Così la sessione termina sempre con l'inglese davanti a Kvyat, Ricciardo, Rosberg, Raikkonen, Sainz, Vettel, Alonso, Bottas e Massa. ORE 15.15 - Si riparte dopo che la Red Bull di Ricciardo è stata recuperata. Riprendono i test sulla distanza. ORE 15.10 - Ricciardo mostra un ottimo passo sulla distanza, girando in 1'28"2-1'28"3 quando Hamilton non fa meglio di 1'28"5. Poi però alla sua Red Bull esplode il motore ed è costretto a fermarsi avvolto in una nuvola di fumo, causando l'interruzione della sessione con bandiere rosse. CKrokJLWwAEZJ47.jpg-large ORE 15.00 - Ad un certo punto in pista c'è solo Merhi, poi via via lo raggiungono altri, ma ormai indirizzati a prove sulla distanza. Difficilmente vedremo variazioni nella lista dei giri veloci, se non tornerà in pista Verstappen che non ha ancora usato le gomme soft perché bloccato ai box da problemi elettrici. ORE 14.50 - Quando praticamente tutti hanno utilizzato le gomme soft gialle per le proprie simulazioni di qualifica (tranne Verstappen e le Force India) quella che vedete nell'immagine seguente è la situazione cronometrica complessiva. Schermata 2015-07-24 alle 14.50.42 ORE 14.40 - Dapprima fa un largo, poi al secondo tentativo Hamilton segna 1'23"949 e passa Rosberg di 7 decimi. Poi Kvyat si porta 2° a 35 centesimi. Mentre Vettel compie un testacoda alla curva 12, forse disturbato da una macchina che lo precedeva, ma riprende senza problemi. Tutti ormai con gomme soft gialle. ORE 14.35 - Il primo a montare le gomme soft gialle è Raikkonen, che migliora di oltre 2 secondi e sale davanti a tutti con il tempo di 1'25"134. CKrf_4LWEAAaFqX.jpg-large ORE 14.30 - Rosberg si porta 2° a soli 36 millesimi da Hamilton, che però subito dopo ritocca il suo crono a 1'25"613 portando il suo vantaggio a oltre mezzo secondo. Poi gli si accoda Ricciardo con 1'26"023. Quando tutti hanno usato le gomme medie, la situazione è: Hamilton Ricciardo, Rosberg, Kvyat, Vettel, Raikkonen, Bottas, Button, Sainz, Verstappen. ORE 14.20 - Hamilton passa davanti con 1'26"132. Dapprima gli si accoda Vettel ma a 1"2, poi Kvyat a 2 decimi, mentre Rosberg sale 3° davanti a Vettel e Raikkonen. ORE 14.15 - Vettel scavalca Sainz per 7 millesimi, poi Raikkonen sale da 3° a 1° con il tempo di 1'27"512. ORE 14.10 - La Force India ha fatto sapere che stanno investigando il problema occorso a Perez e nel frattempo non faranno girare nemmeno Hulkenberg. Intanto Sainz e Verstappen si mettono davanti a tutti, con 1'27"884 e 1'28"202 rispettivamente. ORE 14.05 - Arrivano subito un paio di crono proprio da Merhi e Stevens, ma sopra 1'30". E solo ora entrano in pista anche Rosberg, Raikkonen e Vettel, e poi altri. ORE 14.00 - Riprendono le prove all'Hungaroring con la seconda sessione di libere. Subito in pista Stevens seguito poco dopo da Merhi e Button.

Introduzione

Parte alle ore 14 la seconda sessione di prove libere a Budapest, in preparazione al GP F1 d'Ungheria. Sempre seguite dalla nostra cronaca diretta, sia qui sul web che tramite il nostro canale Twitter dedicato @autosprintLIVE. Dopo che la prima sessione è stata limitata da due interruzioni (qui il relativo resoconto-cronaca) ci sarà ancora del lavoro di messa a punto da portare avanti, e si vedrà se la Force India sarà riuscita a sistemare la macchina di Perez (ma sembra davvero difficile) oppure al contrario non si fiderà nemmeno di mandare in pista quella di Hulkenberg. In ogni caso ci si aspettano simulazioni di qualifica con le Pirelli più morbide (le soft gialle) e quindi test sulla distanza con i pneumatici medium bianchi, gli unici usati finora. Ricordiamo che trovate qui tutti i tempi delle prove e le varie situazioni di classifica. Maurizio Voltini

La cronaca su Twitter

mappa-gp-ungheria