E' il diretto interessato, con un tweet, a confermare l'assenza nei test di Barcellona che si terranno dal 27 febbraio al 2 marzo. Pascal Wehrlein dovrà attendere per sedersi al volante della Sauber C36, perlomeno fino al 7 marzo, data fissata per la seconda sessione di prove, ammesso che le condizioni fisiche siano tali da ricevere il via libera dei medici.

«Dovrò saltare il primo test invernale su consiglio medico per un problema alla schiena; mi dispiace per il team ma torneremo più forti!», le parole di Wehrlein. Sconta i postumi dell'incidente avuto alla Race of Champions lo scorso 22 gennaio, il contatto con la Polaris Sligshot di Felipe Massa, il conseguente capottamento e il colpo contro le barriere.

Adesso si attende l'ufficializzazione dell'impiego di Antonio Giovinazzi a Barcellona, il terzo pilota Ferrari verrà prestato alla Sauber per l'occasione e potrà guidare una monoposto 2017 alla prima uscita utile stagionale. Da monitorare anche l'evolversi delle condizioni fisiche di Wehrlein, considerata la rapida successionee delle due sessioni invernali, a distanza di 4 giorni l'una dall'altra.

Williams FW40 apre il valzer delle presentazioni