Anche se, dopo la firma per la Ferrari Driver Academy, non dovrebbe più fare notizia vedere Mick Schumacher a Maranello, non si rimane impassibili guardando gli scatti pubblicati su Instagram dal diciannovenne figlio del leggendario Michael.

Il vincitore della Euro F.3, che l’anno prossimo correrà con la Prema in Formula 2, è stato al Museo Ferrari e ha visitato la mostra “Michael 50”, l’omaggio che la scuderia del Cavallino ha voluto regalare al suo campione più grande.

Mick si è aggirato tra cimeli, le foto e le monoposto vincenti del padre ed è pleonastico sottolineare quanto il ragazzo sia conscio del peso del nome che porta. Le pressioni per chi inizia la carriera con la Ferrari sono molte, figuriamoci per un figlio d’arte come lui, visto quello che Micheal Schumacher ha significato dalle parti di Maranello.

Schumi jr. è perfettamente conscio di tutto, infatti ha dichiarato al magazine della FIA: “Sono felice di essere il figlio del più grande pilota di Formula 1 di tutti i tempi. Lo ammiro per questo. D’altra parte a volte può anche essere un po’ difficile, ma è quello che è. Ci sono lati positivi e altri negativi. Abbiamo sempre detto che mi sarei preso del tempo per crescere come pilota da corsa nel miglior modo possibile. Siamo stati bravi a farlo nel modo in cui l’abbiamo fatto"