Se al netto cambio di colorazione corrisponderà un uguale cambio di passo, per Williams sarà un 2019 interessante. In scena, a Grove, ancora la monoposto dello scorso anno, modella per mostrare l’azzurro e il bianco, il nuovo partner, “title partner”, ROKiT – startup nel settore della telefonia e servizi alla persona, parte della galassia di marchi ROK -.

 

Addio a Martini, Williams ha trovato lo sponsor polacco PKN Orlen e annuncia, ora, il marchio principale che supporterà la (difficile) risalita del gruppo alla quale è chiamata la monoposto FW42 che andrà in pista nei test di Barcellona.

Mentre a Grove la narrazione di Claire Williams raccontava la scelta della grafica, la variazione dal blu scuro “colore sociale” Williams verso la sfumature di azzurro, online, sui social, la clip con cui il team ufficializzava la partnership con Rokit, anticipava alcuni dettagli del progetto FW42, apprezzabile al meglio da lunedì prossimo, nei test. 

Che le due monoposto – della clip e della presentazione a Grove – siano diverse lo segnalano le soluzioni adottate relativamente ai supporti degli specchietti, l’assenza dei “baffi” ai lati del cockpit, raccordati ai deviatori accanto alle pance; deviatori che da un elemento unico, con due soffiature orizzontali -  impiegato nel 2018 e presente sulla monoposto usata per annunciare la livrea - diventa elemento in tre parti, in più avanzato raccordato al fondo, quello intermedio ricurvo e a L, il terzo, collegato alla struttura di protezione accanto al cockpit.