Mercedes davvero in fuga dopo le libere 2 del primo Gp 2019 oppure Ferrari che ha giocato a nascondino sull’asfalto dell’Albert Park di Melbourne?

Nel dubbio e in attesa di scoprire la verità sin dalle qualifiche di domani mattina valgono alcuni sorrisi sfoggiati nel paddock dagli uomini in Rosso, la frase tranquillante di Sebastian Vettel ai microfoni di Sky Sport F1 HD e soprattutto il commento del team principal del Cavallino Mattia Binotto, che ha così commentato l’esito della seconda tornata di prove libere del Gp d’Australia:"Prima giornata di prove libere della stagione: il programma era più che altro comprendere la monoposto e il suo comportamento per poterla preparare per sabato e domenica. La pista è molto sconnessa e il vento oggi era molto forte e ha dato fastidio. I piloti non hanno avuto una grande sensazione di fiducia dalla vettura per il suo comportamento. Non ci resta che lavorare sul set-up: saremo pronti per la qualifica".

GP d'Australia, l'analisi delle prove libere