Quarta piazza a oltre otto decimi dalla pole position. Inizia così la nuova era della Red Bull spinta dalla power unit Honda. Il merito è tutto di Max Verstappen dopo che il suo compagno Pierre Gasly era uscito di scena nel Q1 per un eccesso di ottimismo da parte del team guidato da Chris Horner. L’olandese nell’ultimo giro del Q3 ha piazzato una buona prestazione e ha chiuso a sandwich tra le Ferrari SF90 di Sebastian Vettel e Charles Leclerc.

Questa l’analisi di Verstappen: "Prima delle qualifiche non ero molto ottimista. Ero preoccupato per il nostro passo, ma abbiamo cambiato completamente la macchina. Siamo riusciti a trovare un buon assetto per le qualifiche ed il mio giro è stato buono. Honda? Non credo sia ancora allo stesso livello di Ferrari e Mercedes, ma ha fatto un grande progresso e sono molto contento di come è andata in qualifica. Non credo che potremo vincere, la Mercedes è molto veloce, sarei sorpreso. Ma vedremo domani".