Quarta gara del campionato e per la quarta volta di fila le Ferrari hanno assistito, impotenti, alla doppietta Mercedes.

Vettel ha chiuso il GP d'Azerbaijan al terzo posto. Partito bene dalla seconda fila, ha sofferto nel primo stint con le gomme rosse e ha visto scappare via fin da subito le due W10 senza avere la possibilità di ribattere ai tempi di Bottas e Mercedes.

Le cose sono andate un po' meglio con le gialle, che hanno permesso al tedesco di ritornare sotto alle vetture della Stella e mettere loro pressione nella seconda parte di gara, approfittando anche della lotta tra Hamilton e Bottas per la prima posizione, ma la SF90 adesso ne ha nettamente di meno rispetto alle Frecce d'Argento.

“Il primo stint è stato pessimo – Ha raccontato Vettel – Ho faticato a mandare in temperatura le gomme, prima troppo fredde e poi danneggiate perché troppo calde. Non hanno funzionato mai, non ero a mio agio, ma è un problema che qui si verifica. La sorpresa l'ho avuta con le medie, ho avuto il passo per seguire il ritmo delle Mercedes e le scie sono state cruciali per avvicinarmi e prendere il terzo posto. Sono contento per Leclerc, che ha preso il punto per il giro veloce. Non è la situazione che avremmo voluto, ma dobbiamo accontentarci. Speriamo in una reazione a Barcellona, il team ha pronti un paio di aggiornamenti, dobbiamo continuare a lavorare. Per ora possiamo solo inseguire e sperare di avere un weekend lineare per avere la possibilità di riprenderli”.

La delusione è tanta, anche perché la consapevolezza che oggi non si poteva fare di più è palpabile. Il problema principale è far funzionare il pacchetto monoposto-gomme al 100%, cosa che, come si è visto in pista, la Ferrari non riesce a fare. "Non siamo contenti - Ha concluso - Le Mercedes sono veloci, il terzo posto è un buon risultato, ma il team ed io non siamo soddisfatti. La macchina è forte, ma dopo 4 gare è difficile trovare la giusta finestra di utilizzo con le gomme e non capiamo perché".

Bottas e Hamilton che continuano a rubarsi punti è l'unico motivo che Maranello ha per vedere il bicchiere mezzo pieno. Vettel è ora terzo nella classifica piloti, a -35 da Bottas. Non una distanza incolmabile da recuperare.