Un mondiale virtuale rappresentato al meglio, adesso che nella terza stagione della serie Esports F1 entra a far parte anche la Ferrari. Griglia al completo, tutte le squadre protagoniste e prime eliminatorie che si terranno il prossimo luglio.

Due giorni dedicati alla Pro Draft, dalla quale selezionare i più veloci. Ciascun team individuerà i gamers migliori, che si sfideranno, poi, su 12 “Gran Premi”, al simulatore della Codemasters, F1 2019, tra settembre e dicembre nella Pro Series. Quattro sessioni live, tre GP ciascuna, alla fine il campione che porterà a casa il premio di 500mila dollari, più che raddoppiato rispetto alla seconda stagione.

Sterzi a parte: Meglio 10 giri da Leclerc che 78 a fare il compitino

Driver Academy per gli esports

Ferrari non solo entra a far parte della serie Esports ma crea all’interno della propria Driver Academy una sezione dedicata ai talenti del simulatore: la FDA esports Team.

Julian Tan, responsabile crescita F1 Esports, ha commentato: “È avvincente dare il benvenuto a tutti i 10 team per la prima volta nella Esports Series F1 2019.

L’anno scorso ha visto una crescita incredibile della serie e con l’impegno della Ferrari a completare la griglia virtuale, continuiamo a far crescere la serie verso nuove vette, continuando ad allineare il nostro sport tra mondo virtuale e reale, creando una delle offerte più innovative tra gli esports, nel mondo delle corse e oltre”.