Vettel domina le qualifiche in Canada. Il tedesco, con il tempo di 1:10.240, ha conquistato la prima pole stagionale al suo ultimo tentativo, negando così la settima partenza dal palo in terra canadese al campione britannico, finito secondo a due decimi.

In pole dopo 17 GP

Sebastian non riusciva a mettere il muso davanti a tutti da 17 gare, da quel GP di Germania che segnò, in negativo per lui e la Ferrari, il Mondiale 2018. Già da giovedì aveva dichiarato che, a Montreal, serviva la svolta e questo risultato potrebbe essere il segnale che il 4 volte Campione del Mondo, mentalmente, è finalmente uscito dalla ghiaia dell’Hockenheimring.

Una bella mano l’ha data la pista, adatta alle caratteristiche della SF90, ma prima di esaltare troppo un risultato positivo, bisogna sempre ricordare che è solo sabato. E i punti si assegnano domenica. E Hamilton, che partirà dalla prima fila, non starà certo a guardare.

Cosa ha dichiarato

Ma in attesa che i semafori rossi si spengano, Vettel si gode il momento: "Sono pieno di adrenalina! Sono felice per me e per il team, perché le ultime 17 gare sono state dure per noi. La macchina dava buone sensazioni, spero che la pole ci dia la spinta giusta per la gara. E' stata una bella qualifica, mi sono divertito. Ieri il passo gara è stato tremendo, oggi la macchina era migliore. Dobbiamo evitare la gomma rossa, per fortuna siamo riusciti a qualificarci con la gomma media. E' stata una buona giornata, in gara le Mercedes saranno velocissime sulla distanza. Noi cercheremo di stare davanti -ha concluso - dobbiamo portare questo slancio in gara".