Dopo che ieri si era dimostrata meno "prepotente" del solito, la Mercedes ha fatto sapere che si era trattato solo di problemi legati al fondo della W08 danneggiato da una scordolata, e infatti si riporta davanti oggi con Valtteri Bottas che segna il nuovo riferimento dei test a 1'19"310. Inoltre ha completato 149 giri sommando quelli di Lewis Hamilton, solo 6° (a 1"392) ma perché impegnato in long run: significativi i 20 giri di uno stint su gomme ultrasoft. Seguono Felipe Massa e la Williams, a soli 110 ms, e anche qui va considerato il buon "chilometraggio di squadra" a 122 giri: Lance Stroll stavolta ha dato una mano completandone 59 senza sbavature, anzi col 5° crono (a 1"269).

Terzo posto nella lista dei giri veloci per la Ferrari, con Raikkonen staccato di 1"096, anche stavolta con gomme più dure (soft contro supersoft). La giornata di Kimi è stata però smorzata prima da una lunga sosta (circa 2 ore) per una verifica al sistema idraulico, poi da un testacoda che l'ha portato contro il muretto all'esterno di curva 3. Danni alle ali e al fondo hanno fatto chiudere anticipatamente la giornata, quando sembrava fosse in preparazione una simulazione di gara. Simulazione che non è riuscita fino in fondo nemmeno a Max Verstappen: la Red Bull l'ha lasciato a piedi quando mancava poco a completare i 66 giri tipici del GP catalano. Oltretutto dopo aver sostituito il motore nella pausa pranzo. In ogni caso l'olandese ha totalizzato 102 giri e si trova col 4° crono a 1"122.

Per quanto riguarda le sostituzioni di motori, anche stavolta la McLaren ha dovuto effettuare tale operazione: ora però dovrebbe essere montata l'unità con le specifiche per Melbourne. Sostituzione batterie invece per Renault, ma Jolyon Palmer è riuscito a girare molto meno di Nico Hulkenberg (90 giri complessivi, peraltro). Benino Perez, Sainz e Grosjean, da 8° a 10°° staccati di 1"987, 2"562 e 2"577, comunque in grado di totalizzare 100, 92 e 96 giri rispettivamente. Ancora qualche problema fisico invece per Pascal Wehrlein che nel pomeriggio è stato sostituito da Marcus Ericsson. E con questo diamo appuntamento a domani con la nostra cronaca diretta della terza giornata della seconda sessione di prove precampionato.

La cronaca con Twitter

Introduzione

La sesta giornata dei test precampionato F1 - oppure seconda della seconda tornata di quattro giorni, se preferite - che si svolgono a Barcellona, prevede l'avvicendamento di vari piloti nelle diverse squadre. Così oggi alla Ferrari è previsto Raikkonen, come pure dovremmo trovare Verstappen alla Red Bull, Perez alla Force India, Alonso alla McLaren, Sainz alla Toro Rosso e Grosjean alla Haas. Al volante della Sauber dovremmo trovare nuovamente Ericsson, che ha già rilevato Wehrlein ieri al pomeriggio, mentre in Mercedes si continuano a dividere mattinata e pomeriggio entrambi i titolari, vale a dire Hamilton e Bottas. Lo stesso vale per la Renault con Hulkenberg e Palmer, mentre non è chiaro se sulla Williams salirà Stroll oppure Massa, ma è più facile il brasiliano. In ogni caso, come sempre, non vi è alcun obbligo da parte delle squadre di rispettare le dichiarazioni, per cui la situazione potrà variare in ogni momento secondo le esigenze del momento e le situazioni che si potranno presentare. Sempre con orari 09-13 e 14-18.