Dalla pole position, Hamilton controlla il GP d'Ungheria senza commettere errori e in più con Bottas a coprirgli le spalle in modo perfetto, conquistando così con un vantaggio di 17 secondi una vittoria che incrementa il suo vantaggio in campionato a 24 punti. Su Vettel che dopo un duello con Bottas finito al contatto arriva 2° precedendo Raikkonen che gli copre le spalle. Con Bottas che poi arriva al contatto anche con Ricciardo (sotto investigazione) e conclude solo 5° dietro all'australiano, mentre Verstappen si è ritirato quasi subito per problemi alla MGU-K.

Dietro ai top, grandissima gara di Gasly, riuscito a portare la Toro Rosso al 6° posto tenendo sempre a distanza di sicurezza Magnussen, primo dei doppiati. Più staccato ma buon 8° Alonso (quando Vandoorne che gli era vicino si è dovuto ritirare per problemi al cambio) con Sainz riuscito a contenere sul traguardo il ritorno di Grosjean, seguito da Hartley per poco fuori dalla zona punti. Mentre Hulkenberg 12° si deve accontentare di aver vinto il duello con i due della Force India, Ocon e Perez nell'ordine. Ericsson invece si deve accontentare di precedere le Williams, dopo un contatto al via con Ricciardo.

Ora ci attende la pausa estiva: il prossimo GP è fra 4 settimane, quello comunque sempre atteso del Belgio a Spa-Francorchamps. Nell'attesa, buone vacanze a tutti.

QUI TUTTI I RISCONTRI DEL GP A BUDAPEST

La cronaca con Twitter