Hamilton conquista l'ennesima pole position precedendo Bottas di 3 decimi, mentre la Ferrari pasticcia un po' con le gomme azzardando l'ingresso in Q3 con le gomme intermedie, quando il tracciato è ancora asciutto: i piloti rientrano subito al pit-stop, ma quando tornano in pista è ormai troppo tardi. La pioggia arriva e così Raikkonen non va oltre il 4° tempo girando molto lento e senza riuscire a superare Verstappen 3°, mentre Vettel fa un paio di errori e non va oltre il 9° tempo.

Con Ricciardo eliminato già in Q2 abbandonato dal motore, Grosjean approfitta più di tutti della possibilità di finire 5°, seguito incredibilmente dalle Toro Rosso: Hartley precede Gasly con il 6° tempo, approfittando di tutte le occasioni e di un buon motore Honda. In top ten anche le Force India, con Ocon ad affiancare Gasly in quarta fila e Perez invece accanto a Vettel in quinta.

Nelle retrovie, acuto di Stroll che riesce a salire 14°, mentre è buio per le McLaren che si ritrovano dietro solo Ericsson e solo per via dell'incidente che ha fermato lo svedese nella prima fase delle qualifiche. Ora tutto passa ai 53 giri della gara, che ricordiamo partirà domani alle ore 7,10 italiane, sempre accompagnata dalla nostra cronaca "live".

QUI TUTTI I RISCONTRI DELLE QUALIFICHE A SUZUKA

La cronaca con Twitter