Non poteva iniziare meglio la stagione 2016 del SuperGT giapponese per Ronnie Quintarelli e per i colori italiani. Il veronese, pilota ufficiale Nissan e campione in carica, ha conquistato un brillante successo nel primo round disputato ad Okayama. Dopo un inizio accorto in terza posizione, con l’alleggerirsi della vettura Quintarelli ha potuto spingere a fondo, riagguantando il duo di testa. Mentre gli avversari rientravano, ha poi inanellato una serie di giri velocissimi consegnando al compagno Tsugio Matsuda una prima posizione mantenuta fino all’arrivo. Alle spalle di Quintarelli, la Lexus di Hirakawa-Rossiter e la Nissan del duo Motoyama-Chiyo. Al quarto posto ha terminato Andrea Caldarelli che, al debutto sulla RC-F del team LeMans, ha cercato di agguantare il podio scontrandosi però con un eccessivo degrado delle gomme. Per il pescarese, vincitore ad Okayama nel 2015, si è trattato comunque di un risultato positivo considerando anche la velocità mostrata sul giro secco. Nella classe GT300, che vede ancora al via le vetture GT3 affiancate alle classiche “silhouette” nipponiche, si è visto un dominio tutto tedesco. Le nuove Mercedes-AMG GT hanno dominato, occupando tre delle prime quattro posizioni. Alle spalle dei vincitori Kurosawa-Gamou hanno chiuso Taniguchi-Kataoka, mentre l’ultimo gradino del podio è andato alla BMW M6 di Jorg Muller e Seiji Ara. Quinto posto per la Ferrari 488 GT3 del team JMS, con al volante Akihiro Tsuzuki e Morio Nitta. Nona la prima delle Lamborghini Huracan, quella di Orido-Hiramine. L’ordine di arrivo del primo round del SuperGT giapponese 2016 ad Okayama: 1 - Quintarelli-Matsuda (Nissan GT-R) – Nismo - 82 giri 2 - Hirakawa-Rossiter (Lexus RCF) – Tom's - 15"334 3 - Motoyama-Chiyo (Nissan GT-R) – Nismo - 15"756 4 - Oshima-Caldarelli (Lexus RCF) – LeMans - 54"581 5 - De Oliveira-Yasuda (Nissan GT-R) – Impul - 54"825 6 - Tachikawa-Ishiura (Lexus RCF) – Cerumo - 1'03"303 7 - Hirate-Kovalainen (Lexus RCF) – Sard - 1'06"980 8 - Ito-Cassidy (Lexus RCF) – Tom's - 1'08"346 9 - Kunimoto-Sekiguchi (Lexus RCF) – Bandoh - 1 giro 10 - Izawa-Yamamoto (Honda NSX) – Kunimitsu - 1 giro In campionato: 1. Quintarelli-Matsuda 20; 2. Hirakawa-Rossiter 15; 3. Motoyama-Chiyo 11; 4. Oshima-Caldarelli 8; 5. De Oliveira-Yasuda 6. Marco Cortesi Cald _I6X3413n2