Al termine di una corsa estremamente movimentata ha prevalso l’esperienza del pilota moscovita della Russian Time Artem Markelov, che ha colto la vittoria nella Feature Race disputata dal FIA Formula 2 Championship sul prestigioso tracciato cittadino, sede del quarto atto stagionale della categoria. Il russo ha bissato il successo colto nel 2016.

In una manche caratterizzata da due interventi della safety-car, provocati da altrettanti incidenti, il driver ventitreenne supportato dalla Renault è riuscito a mantenere un ritmo molto elevato che gli ha consentito di effettuare il cambio gomme nelle fasi conclusive della corsa e difendere la sua leadership. Hanno completato il podio il portacolori indonesiano della Prema Racing Sean Galael e lo spagnolo Roberto Merhi, autori di un convincente recupero e premiati dalla strategia che li ha visti compiere il pit-stop nelle prime fasi di gara.

La corsa non è iniziata sotto una buona stella per i nostri portacolori. Antonio Fuoco, che scattava dalla quarta posizione in griglia, allo start non ha giudicato correttamente la posizione di Luca Ghiotto, stringendolo contro le bandiere e ponendo fine a ogni ambizione del pilota di Arzignano. Dopo aver scontato un drive-through per aver causato l’incidente, grazie ad un buon ritmo gara e alla strategia, il driver di Cosenza ha recuperato fino all’ottava posizione che gli consentirà di scattare dalla pole position nella Sprint Race di domani. Antonio Fuoco, non appena è sceso dalla sua monoposto, si è scusato con Luca Ghiotto per quanto accaduto.

Il secondo episodio rilevante della corsa è stato l’incidente che ha visto protagonisti i due battistrada Alex Albon e Nyck de Vries, entrati in collisione quando il pilota di Londra si stava immettendo nella corsia box. Per il pilota della Prema Racing c’è un grande rammarico per non aver sfruttato il potenziale a sua diposizione e la giornata non particolarmente felice dei suoi rivali diretti nella corsa al titolo Lando Norris e George Russell. Il primo, nonostante un crash in qualifica e due passaggi nella corsia box, ha chiuso al sesto posto. Il pilota junior della Mercedes ha, invece, urtato le barriere.

Da segnalare l’ottima prova del ventenne esordiente pilota indiano del Team Trident Arjun Maini, che ha chiuso in quinta posizione. Soltanto il secondo intervento della safety-car gli ha sottratto una meritata posizione sul podio. Ha, invece, stallato al via il suo team mate Santino Ferrucci, che scattava dalla sesta posizione in griglia.

Al vertice della graduatoria, diciassette punti separano Alex Albon dal capo-classifica Lando Norris.

La Sprint Race scatterà sabato alle ore 17:20.