Kyle Larson ha vinto a Richmond l’ultimo appuntamento della stagione regolare Nascar 2017, quella che ha chiuso e “bloccato” l’accesso ai playoff. Sul tracciato della Virginia, corto ma molto ampio e che vede le vetture raggiungere velocità molto alte in percorrenza di curva, tutto si è deciso nelle ultime battute quando, dopo uno stint finale che sembrava preludere ad una facile vittoria, Martin Truex Jr si è visto privare di diversi secondi di vantaggio da una “caution” arrivata con tre passaggi alla conclusione.

A quel punto, anche per via delle gomme arrivate al limite della tenuta, tutti si sono fermati ai box per avere più slancio nel rush conclusivo, ed è salito in cattedra il team Ganassi, che con una sosta velocissima ha spedito davanti a tutti Larson. All’ultimo re-start, il talento californiano non si è lasciato scappare l’occasione, involandosi verso la vittoria allo sventolare della bandiera verde. Poche curve dopo Truex, che indubbiamente avrebbe meritato i tre quarti del successo, è stato spedito nelle barriere da Denny Hamlin.

Nel marasma generato dai vari contatti ha provato il tutto per tutto Erik Jones, che ha spinto come un forsennato dopo il re-start per assicurarsi un disperato accesso ai playoff. Alla fine ha terminato sesto alle spalle di Kurt Busch e Hamlin, mentre il migliore ad approfittare della situazione è stato Ryan Newman, terzo: il veterano del team Childress sarà anche tra i piloti che si contenderanno il titolo nelle tre fasi eliminatori e (negli intenti) anche durante la finalissima di Homestead.

Tra coloro che, pur non avendo vinto una gara, sono riusciti ad accedere c’è anche Chase Elliott, così come il compagno di squadra di Larson, Jamie McMurray, e Matt Kenseth. Il pilota del team Gibbs ha passato il “taglio” nonostante un incredibile incidente occorso quando l’ambulanza, entrata in pista dopo un contatto per precauzione, si è trovata nel pieno di un furibondo rientro ai box. A quel punto il conducente, per evitare guai, si è fermando togliendo la visuale: risultato, un rallentamento a catena che ha visto Kenseth tamponare Bowyer ed essere costretto al ritiro. Solo per una coincidenza fortunata non ci sono stati altri danni. Fuori dalla Chase For The Cup Dale Earnhardt Jr, alla sua ultima occasione, mentre anche Joey Logano, che si è visto privare di una vittoria decisiva per un’irregolarità tecnica, non ha potuto nulla. Pesante il KO del pilota di Roger Penske, mentre Truex si è visto assegnare - senza alcun entusiasmo - l’inutile trofeo di vincitore della regular season. Avrà 20 punti di vantaggio su Larson al via della seconda fase.

L’ordine di arrivo della Federated Auto Parts 400 di Richmond, 26a tappa della Monster Energy Nascar Cup Series e ultima della regular season 2017:

1 - Kyle Larson (Chevy) – Ganassi - 404
2 - Joey Logano (Ford) – Penske - 404
3 - Ryan Newman (Chevy) – Childress - 404
4 - Kurt Busch (Ford) – Stewart/Haas - 404
5 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 404
6 - Erik Jones (Toyota) - Furniture Row - 404
7 - Daniel Suarez (Toyota) – Gibbs - 404
8 - Jimmie Johnson (Chevy) – Hendrick - 404
9 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 404
10 - Chase Elliott (Chevy) – Hendrick - 404

La classifica iniziale dei playoff:
1. Martin Truex Jr 2053 
2. Kyle Larson 2033 
3. Kyle Busch 2029 
4. Brad Keselowski 2019 
5. Jimmie Johnson 2017 
6. Kevin Harvick 2015 
7. Denny Hamlin 2013 
8. Ricky Stenhouse Jr 2010 
9. Ryan Blaney 2008 
10. Chase Elliott 2006 
11. Ryan Newman 2005 
12. Kurt Busch 2005 
13. Kasey Kahne 2005 
14. Austin Dillon 2005 
15. Matt Kenseth 2005 
16. Jamie McMurray 2003