Vittoria di prepotenza per Kyle Busch a Loudon, nel secondo appuntamento dei play-off Nascar 2017. Sullo sconesso tracciato da un miglio del New Hampshire, il pilota di punta dello schieramento del Joe Gibbs Racing ha passato al comando 187 giri dei 300 disputati, emergendo dalla metà gara in avanti dopo aver fatto segnare la pole al venerdì. Il pilota di Las Vegas ha scampato di pochissimo il disastro al giro 149, quando un testacoda di Kevin Harvick ha generato un’enorme nuvola di fumo, e come nel film “Giorni di Tuono” i piloti si sono trovati costretti a giocare al chi avesse più intuito nel navigare alla cieca. 
 
Busch ha rallentato quanto più possibile, evitando miracolosamente Harvick, mentre il fratello maggiore Kurt non è stato così fortunato, centrando in pieno il suo compagno di squadra e portando al ritiro di entrambi con seri rischi di non passare il turno nei playoff. Coinvolto anche Martin Truex Jr., che come in tutte le gare di questa stagione stava lottando al vertice dopo aver vinto il suo 19° traguardo intermedio dell’anno. Fortunatamente per lui, il pilota del Furniture Row era già automaticamente ammesso al turno successivo del campionato grazie alla vittoria di Chicago: nel far manovra per uscire dall’ingorgo, Truex si è poi anche scontrato con Dale Earnhardt Jr. prima di recuperare incredibilmente fino al quinto posto nonostante una vettura piuttosto danneggiata. Ancora una volta sono state mostruose la costanza di rendimento e la determinazione messe in campo del trentasettenne del New Jersey. 
 

A tagliare il traguardo al secondo posto è stato Kyle Larson, che si è confermato come uno dei piloti più solidi del lotto pur faticando molto a combattere per il successo. Comunque, il pilota del team Ganassi ha già matematicamente conquistato l’accesso al secondo girone dei playoff così come Brad Keselowski, che con la prima Ford del team Penske ha terminato quarto alle spalle di Matt Kenseth
 
Sesto Erik Jones, seguito da Clint Bowyer, Daniel Suarez e Ryan Blaney mentre Jimmie Johnson, campione in carica, non ha potuto far meglio di una quattordicesima piazz con una vettura non perfetta.  Giornata da dimenticare per Kasey Kahne. Dopo aver annunciato il suo approdo nel 2018 al team Leavine, l’attuale pilota di casa Hendrick ha pagato un problema alla posteriore sinistra.
 
Piazzamento in top-20 per Danica Patrick, alla ricerca di una nuova destinazione dopo essere stata “appiedata” per il 2018 dal team Stewart-Haas, che al suo posto prenderà il trentatreenne di origini cubane Aric Almirola. 
 
L’ordine di arrivo della Ism Connect 300 di Loudon, ventottesima tappa della Monster Energy Nascar Cup Series e seconda dei Playoff 2017:
 
1 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 300 giri
2 - Kyle Larson (Chevy) – Ganassi - 300
3 - Matt Kenseth (Toyota) – Gibbs - 300
4 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 300
5 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Furniture Row - 300
6 - Erik Jones (Toyota) - Furniture Row - 300
7 - Clint Bowyer (Ford) – Stewart/Haas - 300
8 - Daniel Suarez (Toyota) – Gibbs - 300
9 - Ryan Blaney (Ford) – Wood - 300
10 - Joey Logano (Ford) – Penske - 300
 
In campionato
1. Martin Truex Jr. 2149
2. Kyle Larson 2125
3. Kyle Busch 2119
4. Brad Keselowski 2106
5. Denny Hamlin 2088.