Andrea Caldarelli è tornato a Daytona per correre la 24 ore più famosa d’America. Il pilota Lamborghini Squadra Corse sarà al volante della Huracan GT3 numero 48 del team Paul Miller Racing iscritta alla classe GTD, dividendo il volante con Bryan Sellers, Madison Snow e Bryce Miller.

Il ventisettenne pescarese, campione delle Blancpain GT Series 2017, sta affrontando il lungo fine settimana di test Roar, propedeutici alla classica di endurance che partirà il prossimo 27 gennaio. E in qualità di nostro “inviato speciale” ci ha mandato un primo video-diario in cui ci mostra box e paddock del Daytona International Speedway. 

Dopo aver esplorato box e paddock è il momento di salire in macchina: qui sotto Andrea ci spiega com'è fatto l'abitacolo di una GT3, illustrandoci le funzioni di tutta la strumentazione. Caldarelli e i suoi compagni di squadra hanno terminato la prima giornata di test Roar col quarto tempo di categoria. Il più veloce nel day 1 è stato il portoghese Felipe Albuquerque su Cadillac

Secondo giorno di test e un altro dietro le quinte di Andrea, che assieme al compagno di squadra Madison Snow, ci mostra come si svolge l'attività nei box Paul Miller Racing.

Terzo e ultimo giorno di test Roar in vista della 24 Ore di Daytona: ultimo backstage di Andrea prima del ritorno in Italia. Tra due settimane si torna in Florida per fare sul serio...