Prima vittoria per il team Hendrick nella Nascar 2019. La squadra ex dominatrice del campionato e portabandiera Chevrolet è riuscita a prevalere col giovane figlio d'arte Chase Elliott che, dopo aver vinto il secondo "stage", ovvero il traguardo intermedio di circa metà gara, è sopravvissuto agli incidenti tipici dell'ovale dell'Alabama. Negli ultimi giri, ha approfittato dell'aiuto del compagno Alex Bowman, che l'ha spinto verso il comando e ha protetto di fatto la sua posizione. Per il nome Elliott un successo importante, supportato da un pubblico esaltato: Bill Elliott, padre di Chase, è stato uno dei piloti più popolari della storia.

La corsa si è conclusa in regime di safety-car per un botto innescato da William Byron che ha visto coinvolte diverse vetture ma soprattutto ha portato il pilota di Ganassi Kyle Larson a ribaltarsi ripetutamente in modo spettacolare all'interno del rettilineo opposto al traguardo. Larson non ha riportato danni fisici: sollevandosi, la sua vettura ha evitato di colpire le reti. Bowman, dopo aver aiutato Elliott, non ha avuto così la chance di tentare la zampata nel finale, visto che la corsa si è chiusa in caution.

Tanti sono stati gli altri piloti di vertice messi KO da contatti. I primi sono stati Clint Bowyer e Kevin Harvick, coinvolti in un incidente al 10° giro, mentre Denny Hamlin e Jimmie Johnson sono a loro volta stati messi KO. Tra i risultati a sorpresa, il terzo posto di Ryan Preece, che nelle prime gare ne aveva combinate un po' di cotte e di crude ma ha trovato la giusta linea nell'incidente finale. A seguire Joey Logano, il rookie di Childress Daniel Hemric e Kurt Busch. Ottavo posto di Brendan Gaughan con la Chevy Camaro del team Beard.

Da sottolineare come la gara di Talladega sia stata la prima di una nuova generazione sui super-ovali. Per la prima volta si è corso con restrittori di nuova generazione, che mantengono potenze più alte dei precedenti, e lavorano, per rallentare le vetture, insieme ad un'aerodinamica carica, ad alta drag.

L'ordine d'arrivo della Geico 500 di Talladega (top-10):

1 - Chase Elliott (Chevy) – Hendrick - 188 giri
2 - Alex Bowman (Chevy) – Hendrick - 188
3 - Ryan Preece (Chevy) – JTG - 188
4 - Joey Logano (Ford) – Penske - 188
5 - Daniel Hemric (Chevy) – Childress - 188
6 - Kurt Busch (Chevy) – Ganassi - 188
7 - Ryan Newman (Ford) – Roush - 188
8 - Brendan Gaughan (Chevy) – Beard - 188
9 - Aric Almirola (Ford) – Stewart/Haas - 188
10 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 188

Il campionato

1. Busch 430; 2. Logano 415; 3. Hamlin 367; 4. Harvick 350; 5. Keselowski 337.