La short list dei candidati selezionati per sostituire Gimmi Bruni in GTE si sta accorciando. E se Marcel Fassler non potrà approdare a Maranello, in quanto già impegnato alla 24 Ore di Le Mans con la Corvette, altri talentuosi piloti cercheranno di ottenere il sedile del pilota più pagato della categoria. 

Il divorzio all’italiana che abbiamo approfondito nell’ultimo numero di Autosprint in edicola, offrirà una grande occasione a uno tra i driver che a breve scenderanno in pista a Vallelunga, lo storico tracciato nei pressi di Roma. Tra cui un italiano. Ossia Alessandro Pier Guidi, nato a Tortona nell’83 e che ha recentemente centrato la pole alla 24 Ore di Daytona, dividendo una Ferrari 488 GT3 con Rigon e Mediani, oltre ad aver condiviso il volante con Bruni all'ultima edizione di Le Mans. A contendergli il posto lo spagnolo Alex Riberas, catalano che nel 2016 ha corso nell’Imsa su Porsche, il connazionale Miguel Molina, reduce da due vittorie nella passata stagione con Audi nel DTM, e il giovanissimo olandese Nyck De Vries, due centri stagionali in GP3 nel 2016.