Chissà se Fisico e Nando si ritroveranno una sera a parlare dei bei tempi andati. Di quando entrambi vincevano in Formula 1 con le Renault gestite dal Flavio. E mentre l’ex team manager viene condannato in appello per reati fiscali, i due veterani tornano a incrociare le proprie traiettorie. Perché dopo l’annuncio dell’esordio di Alonso nel Wec, arriva la, gradita, notizia del come back di Fisichella. Già due volte vincitore della 24 Ore di Le Mans con le Ferrari di AF Corse prima dell’avventura nell’endurance americano.

Il 45enne romano sarà sempre al volante di una Rossa, una Ferrari 488 GTE del team Spirit of Race, gestito da AF Corse, ad affiancare  Thomas Flohr e Francesco Castellacci nella categoria GTE-Am. “Sono molto emozionato – ha detto Giancarlo – di unirmi a Thomas, Francesco e al team Spirit of Race. Il Wec è una delle serie più competitive al mondo e non vedo l’ora di correre una bella stagione con questo team molto forte. La nuova Ferrari GTE è stata fantastica durante le prove pre-stagionali e sarà molto emozionante portarla in gara”.

Felici del blasonato acquisto entrambi i compagni di squadra, che corrono insieme da 2012. “Spero che col supporto di Giancarlo saremo in grado di conquistare grandi successi” commenta Flohr. “E’ un privilegio poter correre col più grande pilota italiano degli ultimi 20 anni. Giancarlo è un’icona del motorsport” dichiara Castellacci. 

I tre saranno al via con la vettura numero 54, in un'edizione con ben 70 macchine iscritte e avversari di categoria da non sottovalutare: primi tra tutti gli altri equipaggi Ferrari, che nel 2017 ha dominato sulla Sarthe, nonché Matteo Cairoli su Porsche 911 RSR e il terzetto Dalla Lana, Lamy, Lauda sulla nuova Aston Martin Vantage GTE.