Il rosa va di moda, anche nell’European Le Mans Series. Sarà una sfida tutta al femminile quella del team Kessel Racing, che schiererà quest’anno un equipaggio composto da tre “lady”.

Una di loro è Manuela Gostner, pronta a esordire nel campionato continentale con la Ferrari 488 Gte schierata dalla squadra ticinese. Dietro le quinte, solo per il momento, ci sarà Deborah Mayer. È lei la mente del progetto che è ancora più ambizioso, puntando direttamente alla 24 Ore di Le Mans. Francese, prima di tutto mamma, ambasciatrice del marchio Ferrari nel mondo, già protagonista nella Michelin Le Mans Cup e nel Ferrari Challenge, ci crede veramente. Quella della partecipazione alla gara de La Sarthe di un equipaggio interamente femminile, di per sé non rappresenta un’assoluta novità. Sicuramente sarà un ritorno. Un ritorno che la Mayer desidera con tutte le sue forze per scrivere un’importante pagina nella storia delle corse.

Pur ansiosa di riprendere in mano il volante entro la fine di questa stagione, nel frattempo ricoprirà il ruolo di “regista”. Attrice protagonista sarà invece la stessa Gostner, altoatesina, lo scorso anno proprio nel Ferrari Challenge Europa due volte prima, a Barcellona e Monza, e terza in Coppa Shell alla fine della stagione. Assieme a lei due ragazze dal piede pesante. I primi nomi che circolano sono quelli di Rahel Frey e Michelle Gatting, le stesse con cui la Gostner ha conquistato il sesto posto assoluto ed il secondo di classe nella 12 Ore del Golfo dello scorso dicembre, sempre con il team di Ronnie Kessel.

Altra figura chiave in questa avventura targata Elms sarà Giacomo Piccini, nel suo ruolo di driver manager. Così come Giorgio Sernagiotto, protagonista a Le Mans nel 2017 (nono assoluto al debutto nella gara de La Sarthe assieme a Roberto Lacorte e Andrea Belicchi) che ha seguito la Gostner fin dall’inizio della sua carriera in auto. Michelle Gatting, con i suoi 25 anni, è la più giovane. Rahel Frey è invece la più esperta, avendo corso prima in monoposto e poi nel Dtm, nel Blancpain Gt e nell’Adac. L’obiettivo per tutte loro sarà il podio della Pro-Am; quel podio che inseguiranno fin dall’appuntamento del Paul Ricard che darà il via alla stagione dell’European Le Mans Series nel fine settimana del 13 e 14 aprile.