MARRAKECH - Sarà la Honda Civic ufficiale di Tiago Monteiro a scattare davanti a tutti nella Main Race del primo weekend di gara della stagione 2017 del Mondiale Turismo. Il portoghese ex-F.1 ha dimostrato una grande sicurezza nelle sessioni di libere ed in qualifica, non dando mai l'impressione potesse esserci alcuna lotta per la pole position. E questo fa anche pensare che lo stesso accadrà domani in gara, sullo stretto cittadino marocchino.

Lo segue Néstor Girolami, al debutto sul tracciato di Marrakech. Ma probabilmente l'argentino sarà in prima fila più per errore di Norbert Michelisz che per merito del pilota Volvo. Infatti l'ungherese della Jas Motorsport, che scatterà terzo, è sempre stato al passo del compagno di squadra Monteiro, ed in Q2 aveva infatti fatto segnare un tempo di più di un decimo migliore di quello fatto segnare in Q3 e migliore di quello di Girolami.

Fia Wtcc 2017 - Marrakech - Robert Huff - Münnich Motorsport - Citroën C-Elysée

Più staccate le due Citroën C-Elysée che hanno completato la terza sessione di qualifica, quella della Münnich Motorsport di Rob Huff e quella dell'idolo di casa Mehdi Bennani.

La Opening Race, che avrà una griglia formata con l'inversione dei primi dieci della Q2, vedrà il giovane "nipote d'arte" Yann Ehrlacher partire davanti a tutti nella sua prima gara Wtcc. Al suo fianco la terza Honda ufficiale di Ryo Michigami. Poi la seconda C-Elysée della Sébastien Loeb Racing di Tom Chilton e le altre due Volvo di Thed Björk e Nicky Catsburg.

Le uniche due Chevrolet Cruze rimaste in griglia, nelle mani di Esteban Guerrieri e Tom Coronel, sono riuscite ad entrare in Q2, ma hanno poi occupato le ultime posizioni della sessione e quindi scatteranno undicesima e dodicesima in entrambe le gare. Un vero peccato soprattutto per il veterano olandese della Roal Motorsport, che la stagione passata riuscì a vincere la prima gara del weekend.

Chiuderanno la griglia le due Honda della Zengo Motorsport di Dániel Nagy ed Aurélien Panis, divise dalla terza Citroën della SLR di John Filippi.

Fia Wtcc 2017 - Marrakech - MAC3 - Volvo Polestar Cyan Racing

A seguire le sessioni di qualifica c'è stato il primo Mac3 della stagione, cioè la sfida tra le case ufficiali. Honda e Volvo hanno entrambe schierato le loro tre vetture, che hanno compiuto due giri tutte in fila. Il tempo è partito quando la prima ha passato la linea di partenza e si è fermato quando la terza vettura ha tagliato il traguardo. Le vetture della Cyan Racing (schierate con Néstor Girolami davanti a Thed Björk e Nicky Catsburg) sono state di sette decimi più veloci delle Honda (guidate da Tiago Monteiro, che precedeva Ryo Michigami e con Norbert Michelisz a chiudere).

Sia le qualifiche che il Mac3 hanno assegnato punti per la classifica costruttori, e ora le due Case sono esattamente appaiate a quota 16, in vista delle gare di domani.

Fia Wtcc 2017 - Marrakech - Qualifiche - Tiago Monteiro - Jas Motorsport - Honda Civic

Nella conferenza stampa al termine delle qualifiche, hanno parlato i cinque che hanno partecipato alla Q3.

Tiago Monteiro: «Dopo tutto il duro lavoro, dovevamo dimostrare che il miglioramento era reale. Dovremo lottare con Norby là davanti. Serviva fare più giri puliti possibile spingendo al massimo, e ovviamente senza fare errori. Sono contento del mio giro, non ero sicuro fosse bastato ma ero comunque contento e sapevo che sarei stato almeno in prima fila».

Néstor Girolami: «Prima di tutto voglio fare i miei complimenti a Tiago per la sua pole position. Per me era la prima volta a Marrakech e non era facile. Come sapete, su un cittadino è molto difficile prendere confidenza con il tracciato e poi basta un secondo per completamente distruggere la familiarità appena costruita. Ho cercato di non farmi prendere dall'ansia di strafare nelle prove libere, poi ho spinto tutto in Q2 per cercare di entrare in Q3. Fantastiche qualifiche, una sola posizione per raggiungere la pole. Domani cerchero di pensare ai punti, per far partire al massimo la stagione come abbiamo fatto col Mac3. Vedremo domani, speriamo in un grande risultato».

Norbert Michelisz: «Non vedevo l'ora la stagione iniziasse, è stata una pausa un po' troppo lunga. Sono un po' deluso dalla mia prestazione in qualifica, Tiago ha dimostrato che la macchina è pronta per prestazioni da prima fila. Non avevo abbastanza confidenza, anche facendo un giro perfetto non sarei riuscito a battere Tiago e quindi congratulazioni a lui. È un risultato molto importante per la squadra, per prendere sicurezza in vista delle gare, partire terzo è comunque buono per prendere punti. Aspettiamo e vedremo. Non è stato facile con 45' minuti di prove libere in meno, ma comunque ho corso qui l'anno scorso, la pista non è cambiata, ma comunque magari ha leggermente influito sulle mie prestazioni. Per avere informazioni su cui basare il set-up è importante essere in pista, ma comunque non voglio giustificare le mie prestazioni con questo».

Robert Huff: «Fino alle 11:45 di questa mattina non ho potuto guidare, è stato un grande lavoro da parte del team che ieri ha avuto una persona che guidando per sei ore nella notte e volando questa mattina alle 6 mi ha portato le cinture [con la giusta omologazione, NdR]. Abbiamo fatto un grande lavoro, anche se abbiamo perso le Libere 1. Sono veramente contento di essere entrato in Top 5 e di aver fatto la Q3. I punti sono un premio, e sapere di essere il migliore dei piloti Citroën e degli Indipendenti mi fa felice».

Mehdi Bennani: «Ogni volta qui in Marocco provo a fare del mio meglio per fare tutti felici. È sempre una grande pressione. Di base è una pressione positiva, ma tutte le volte che passi il limite rischi di distruggere la macchina o faticare con il set-up. Per questo sono felice di essere qui tra i migliori; sappiamo di avere 50 kg più degli altri, e questo non è la miglior condizione per la Citroën. Quindi sono convinto sia un bel risultato di essere in Q3 e lottare tra i migliori cinque».

 

Pos. Pilota Vettura Q1 Q2 Q3
1. Tiago Monteiro Honda Civic Wtcc 1'22"462 1'21"822 1'21"792
2. Néstor Girolami Volvo S60 Wtcc 1'22"704 1'22"075 1'22"031
3. Norbert Michelisz Honda Civic Wtcc 1'22"161 1'21"959 1'22"097
4. Robert Huff Citroën C-Elysée 1'22"601 1'22"568 1'22"309
5. Mehdi Bennani Citroën C-Elysée 1'22"744 1'22"536 1'22"412
6. Nicky Catsburg Volvo S60 Wtcc 1'22"271 1'22"692  
7. Thed Björk Volvo S60 Wtcc 1'22"720 1'22"797  
8. Tom Chilton Citroën C-Elysée 1'23"176 1'22"813  
9. Ryo Michigami Honda Civic Wtcc 1'23"253 1'23"034  
10. Yann Ehrlacher Lada Vesta Wtcc 1'23"524 1'23"063  
11. Esteban Guerrieri Chevrole Rml Cruze Tc1 1'23"220 1'23"228  
12. Tom Coronel Chevrole Rml Cruze Tc1 1'23"628 1'23"479  
13. Dániel Nagy Honda Civic Wtcc 1'23"799    
14. John Filippi Citroën C-Elysée 1'24"043    
15. Aurélien Panis Honda Civic Wtcc 1'24"399