Norimberga

Tornata al successo nella prima manche disputata sul tracciato cittadino bavarese, la BMW ha confermato il proprio feeling con il Norisring imponendo la propria legge anche nella frazione conclusiva. A cogliere il primo successo stagionale, il secondo nella sua carriera nel DTM, è stato il trentunenne pilota belga Maxime Martine, che nella parte finale della gara ha ben controllato gli attacchi di uno scatenato Lucas Auer. Il driver austriaco ha dovuto accontentarsi della piazza d’onore.

Terza posizione per un rigenerato Edoardo Mortara, che proprio in volata è riuscito ad avere la meglio sulle due vetture che portano i colori Red Bull di Mattias Ekstroem e Marco Wittmann. Per il pilota italiano, per la prima volta sul podio da quando è passato alla Mercedes, è stata cruciale la strategia di prolungare il primo stint di gara, scelta che gli ha consentito un notevole recupero dalla sedicesima posizione in griglia.

La gara è stata interrotta per circa trenta minuti a causa di uno spaventoso incidente che ha visto protagonisti Gary Paffett e Mike Rockenfeller, che ha rimediato una brutta botta alla caviglia sinistra. La corsa è stata anche neutralizzata in regime di safety car a causa di un contatto tra Robert Wickens e René Rast.

Al vertice della graduatoria generale, Mattias Ekstroem guida con due punti di vantaggio sul nipote di Gerhard Berger Lucas Auer, che precede il vincitore della manche odierna Maxime Martin. Il prossimo appuntamento stagionale di disputerà il terzo fine settimana del mese di luglio sul Moskow Raceway.