Dopo aver sviluppato l'Alfa Romeo Giulietta Tcr per tutta la stagione 2016, Michela Cerruti tornerà a sedersi nell'abitacolo della vettura creata della Romeo Ferraris in occasione del secondo evento della stagione 2017 della Tcr International Series.

Lo farà sull'asfalto del Bahrain International Circuit, lo stesso weekend in cui si terrà il Gran Premio di Formula Uno. Michela affiancherà così Davit Kajaia e Dušan Borkovi?, prendendo posto al volante della terza vettura della Ge-Force che era stata guidata da Shota Abkhazava in occasione della prima gara in Georgia.

Mentre Kajaia era impegnato a conquistare il primo successo di sempre della Guilietta Tcr in Gara 1 a Rustavi’, Michela Cerruti era in piedi al muretto box a mordersi le unghie. «Provo immensa gioia, anche se non ero io a guidare. É stato molto emozionante il poter celebrare una vittoria in un altro ruolo. La Giulietta è come fosse mia figlia; ho giocato una parte nella sua nascita e crescita, e l'ho guidata quando questo genere di risultati era ben lontano dalle nostre speranze,» ha commentato la lady milanese, che è stata il primo pilota ad aver raggiunto il podio con l'auto, finendo in seconda posizione a gennaio nella gara del Tcr Middle East series a Dubai; un risultato che poi è stato raggiunto anche da Kajaia il mese dopo ad Abu Dhabi.

«Dopo il mio podio a Dubai e la grande performance di Davit e Dušan in Georgia, non vedo l'ora di essere di nuovo al volante io stessa, anche se per ora la stiamo valutando come una comparsata senza futuri seguiti. Ma farò il possibile per aiutare la squadra a conquistare altri punti in campionato,» la concluso Michela.