ADRIA - Gabriele Tarquini e la Hyundai i30N hanno conquistato pole position, un secondo posto in Gara 1 ed il successo di Gara 2 nel weekend del Tcr Europe Trophy ad Adria, ma non hanno comunque vinto la corona europea perché hanno corso fuori classifica.

Infatti la vettura coreana, gestita in pista dalla BRC di Cuneo, era infatti in pista ancora con un'omologazione provvisoria e quindi era trasparente in classifica come a Zhejiang, nella (vittoriosa) uscita nella International Series.

Quindi la vittoria è andata a sorpresa alla Peugeot 308 Racing Lions di Aurélien Comte. Infatti è sempre stata una lotta tra le Honda Civic della Target Competition, in mano al britannico Josh File (bi-campione della Tcr Germania) ed al "padrone di casa" Giacomo Altoé, giovane promessa italiana delle ruote coperte e figlio del proprietario del circuito di Adria.

Ma il colpo di scena è avvenuto nella seconda gara, scattata con l'inversione dei primi dieci della qualifica, quando Files ha tentato il sorpasso sulla Volkswagen Golf del belga Maxime Potty. L'inglese era già davanti ad Altoé e gli sarebbe bastato concludere in quella posizione per vincere il titolo, ma ha tentato comunque il sorpasso per inseguire Tarquini che era già passato ed andato all'attacco del leader Comte. Files si è buttato dentro alla prima curva del circuito veneto, arrivando lungo e andando dritto fino contro l'Audi RS3 di Antti Buri, causando il ritiro del finlandese.

Dopo un paio di giri è arrivato il Drive Trough per il pilota della Target, che gli è quindi costato il titolo.

Con Tarquini saldamente in testa, ma trasparente per la classifica, è quindi stato Comte a vincere la gara davanti ad Altoé. I due sono arrivati così alla pari in classifica (punti assegnati per aver partecipato ad altre gare Tcr in stagione, per la posizione in qualifica e per i risultati delle due gare di Adria), ma con il francese autore di un terzo ed un primo posto, mentre il polesano autore di due secondi posti. Siccome in caso di parità erano i risultati delle gare a fare da discriminante, il successo è andato ad Aurélien Comte.

In conferenza stampa il giovane Altoé ha spiegato che, via radio, il team gli aveva detto che non gli serviva tentare il sorpasso per vincere, e quindi lui non ha voluto rischiare pensando questo gli bastasse per ottenere un successo che gli avrebbe dato grande risalto. Al contrario Josh Files ha spiegato che lui corre per vincere le gare e senza pensare ai punti, per questo ha tentato quel sorpasso che gli è costato la vittoria finale.

Quarto assoluto si è classificato Potty, davanti all'altra Vw Golf di Florian Thoma. Sesto Luigi Ferrara, con l'Alfa Romeo Giulietta. Il pilota della V-Power stava andando molto bene in Gara 1, però è stato costretto ad un drive trough che gli ha tagliato le gambe.

Tcr Europe Trophy, Adria, 29/10/2017
Classifica finale di Gara 1
1. Josh Files (Honda Civic Type-R Tcr), 20 giri in 27'10"940
2. Gabriele Tarquini (Hyundai i30 N Tcr) a 1"980
3. Giacomo Altoé (Honda Civic Type-R Tcr) a 2"495
4. Aurélien Comte (Peugeot 308 Racing Cup Tcr) a 28"785
5. Antti Buri (Audi Rs 3 Lms Tcr) a 31"460
6. Maxime Potty (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 31"951
7. Florian Thoma (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 34"575
8. Giovanni Altoé (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 36"743
9. Luigi Ferrara (Alfa Romeo Giulietta Tcr) a 42"058
10. Sandro Pelatti (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 46"153
11. Ermanno Dionisio (Audi Rs 3 Lms Tcr) a 56"837
12. Olli Kangas (Seat León Tcr V3) a 1’03”118
13. Plamen Kralev (Audi Rs 3 Lms Tcr) a 1’04”471
14. Lev Tolkachev (Seat León Tcr V3 Dsg) a 1’08”532
15. Denis Grigoriev (Seat León Tcr V3 Dsg) a 1’19”536
16. Francisco Abreu (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 1 giro
17. Daniele Cappellari ( Seat León Tcr V3 Dsg) a 2 giri

18. Luca Engstler (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 3 giro
Giro più veloce: Gabriele Tarquini in 1’20”367

Tcr Europe Trophy, Adria, 29/10/2017
Classifica finale di Gara 2
1. Gabriele Tarquini (Hyundai i30 N Tcr), 20 giri in 27'33"997
2. Aurélien Comte (Peugeot 308 Racing Cup Tcr) a 1"792
3. Giacomo Altoé (Honda Civic Type-R Tcr) a 2"178
4. Maxime Potty (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 3"875
5. Florian Thoma (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 7"659
6. Luigi Ferrara (Alfa Romeo Giulietta Tcr) a 8"481
7. Josh Files (Honda Civic Type-R Tcr) a 9”547
8. Francisco Abreu (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 13”989
9. Luca Engstler (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 16”196
10. Giovanni Altoé (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 17"591
11. Sandro Pelatti (Volkswagen Golf Gti Tcr) a 29"960
12. Ermanno Dionisio (Audi Rs 3 Lms Tcr) a 30"238
13. Lev Tolkachev (Seat León Tcr V3 Dsg) a 38”608
14. Denis Grigoriev (Seat León Tcr V3 Dsg) a 43”691

15. Olli Kangas (Seat León Tcr V3) a 46”233
16. Daniele Cappellari ( Seat León Tcr V3 Dsg) a 49”654
17. Plamen Kralev (Audi Rs 3 Lms Tcr) a 3 giri
Giro più veloce: Giacomo Altoè in 1’21”033

Classifica finale: 1. Aurélien Comte e Giacomo Altoè 45 punti; 3. Josh Files 43; 4. Maxime Potty 31; 5. Florian Thoma 25; 6. Luigi Ferrara 20; 7. Antti Buri 17; 8. Luca Engstler 12; 9. Francisco Abreu 11; 10. Giacomo Altoè 8; 11. Daniele Cappellari, Kevin Giacon, Plamen Kralev, Denis Grigoriev, Lev Tolkachev e Olli Kangas 5; 17. Sandro Pelatti 3; 18. Ermanno Dionisio 1.