La Dakar 2018 segnerà il decennale del trasferimento in sud America del rally raid nonché la quarantesima edizione della corsa. La lunga marcia d'avvicinamento al 6 gennaio 2018 è già iniziata. Si partirà da Lima, dopo tre giorni dedicati alle verifiche. Quello del Peru è un ritorno, dopo 5 anni.

E dalla capitale peruviana la direttrice verso su porterà la carovana a La Paz, in Bolivia, sede della giornata di riposo, prima del rush finale alla volta dell'Argentina, con la chiusura a Cordoba il 20 gennaio.

Quattordici frazioni, una tappa marathon, prove interamente tra le dune del deserto di Ica e una sequenza sulle Ande inedita. Sono i primi dettagli rilanciati dalla conferenza stampa di presentazione. Il percorso sarà presentato nella sua interezza come di consueto a fine novrembre. Dal prossimo 15 maggio, invece, si apriranno le iscrizioni.

Due mesi fa, a Buenos Aires, a festeggiare è stato lo squadrone Peugeot con il monopolio del podio tra le auto - Stephane Peterhansel davanti a Sebastien Loeb e Cyril Despres - Sam Sunderland su KTM tra le moto.

Dakar 2017, la 13ma di Peterhansel