Finalmente, ci siamo. Il lungo inverno del Campionato Italiano Rally è definitivamente alle spalle e la nuova stagione, ricca di promesse come non si vedeva da tempo, è pronta a scattare. Lo farà con il via dalla Capannina di Forte dei Marmi alle 17:15 di oggi pomeriggio. Una sgambata tra le vie più glamour del Tirreno e poi subito a pestare sul chiodo, con la classica prova spettacolo sul lungomare per iniziare subito a fare a pugni col cronometro. Il "vero" Rally del Ciocco, con le altre 14 prove speciali in programma, sarà tutto domani. Ma intanto l'antipasto servirà a rompere la fame e magari a far intuire quali saranno i valori in campo nell'era del post Andreucci. Già, perché la stagione che si apre, è per ora anche e soprattutto quella che segue l'addio (al CIR) del campionissimo toscano.

In tanti, davvero in tanti, sono pronti a duellare per raccoglierne lo scettro. A iniziare da Luca Rossetti, con la Citroen C3 ufficiale, per proseguire con Simone Campedelli, all stagione della verità sulla Ford Fiesta R5 di M-Sport. E poi ancora Craig Breen, Giandomenico Basso e Stefano Albertini (Skoda Fabia), oltre ad Andrea Crugnola che con la Volkswagen Polo R5 si ritrova a maneggiare l'oggetto del desiderio di molti. Senza dimenticare le possibili incursioni di gente sempre velocissima al Ciocco, come Rudy Michelini e compagnia cantante. 

Domattina si riparte di buon'ora: start dal Ciocco alle 6:30 e poi via per una giornata da affrontare senza il tempo di fare troppi calcoli sulle strade che hanno scritto la storia del Ciocco (Massa Sassorosso, Careggine, Tereglio, Renaio oltre ai su e giù all'interno della tenuta dei Marcucci), prima dell'arrivo finale a Castelnuovo Garfagnana alle 19:30.