Il pilota 54enne Fabrizio Bonacchi è rimasto vittima di un incidente mortale avvenuto durante la ricognizione.

Fabrizio Bonacchi, di 54 anni, è morto ieri durante le fasi di ricognizione della 33esima edizione della Camucia-Corotona, cronoscalata riservata alle auto storiche.

L’incidente è avvenuto attorno alle 18:20. Il pilota ha perso il controllo della sua vettura, una Gloria, schiantandosi a forte velocità contro un albero. Impatto tremendo, che non ha lasciato scampo all’uomo. Per i soccorsi, giunti immediatamente sul posto, non c’è stato nulla da fare.

Il comunicato

Gli organizzatori del Circolo Autostoriche Paolo Piantini hanno preso la decisione di non fare svolgere la 33^ Camucia - Cortona, gara in programma domenica 7 aprile e valida per il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche.

La decisione è stata presa dopo l’incidente in cui è stata coinvolta la vettura numero 53 condotta da Fabrizio Bonacchi. Durante la seconda manche di ricognizioni, la monoposto Gloria Kit, iscritta tra le vetture moderne ammesse al via, ha urtato un albero a bordo tracciato, circa 700 metri dopo il via. A Causa dell’urto il pilota ha riportato gravi conseguenze, dopo immediati e tempestivi soccorsi è purtroppo deceduto.

L’intervento dei soccorritori: Team Estricazione, decarcerazione e ambulanza, è stato operativo in 3 minuti tra le 18.12 e le 18.15.

Gli organizzatori e la direzione gara, a nome dell’intero staff della Camucia - Cortona hanno espresso vicinanza alla famiglia del pilota scomparso.