Dani Sordo al volante della Hyundai i20 WRC è stato questa mattina il più rapido nello shakedown di Paredes (4,60 km) che ha aperto le ostilità del 51° Rally del Portogallo. Alle sue spalle hanno chiuso nell'ordine Ogier (Ford Fiesta), Latvala (Toyota Yaris) e Meeke (Citroen C3). La gara lusitana prevede 349,17 km cronometrati suddivisi in 19 speciali che rispecchiano lo schema delle ultime due edizioni, con prima speciale in programma in serata alle 19.03 a Lousada su in circuito di 3,36 km.

La prima tappa di domani è ambientata a nord di Oporto verso il confine con la Spagna ed è molto simile a quelle del 2015 e 2016 con 148,32 km cronometrati suddivisi in 8 prove speciali, vale a dire i crono ripetuti due volte di Viana do Castelo (26,70 km), Caminha (18,10 km) e soprattutto di Ponte de Lima (27,46 km), a cui seguiranno in serata i due passaggi su una nuova speciale cittadina ricavata a Braga di 1,90 km. Molte novità invece nella seconda tappa di sabato, composta da altre 6 speciali per ulteriori 154,56 km cronometrati, in pratica le speciali ripetute due volte di Vieira di Minho (17,43 km), Cabeceiras de Basto (22,30 km) e Amarante (37,55 km). Infine domenica la tappa finale di 42,93 km cronometrati ambientati a Luilhas (11,91 km), Montim (8,66 km) e nello storico crono di Fafe (11,18 km), che nel secondo passaggio ospiterà la power stage finale trasmessa in Italia in diretta tv da FOX Sports alle ore 13.

65 ISCRITTI Sono 65 (l’anno scorso erano 82, due anni fa 96) gli iscritti al 51° Rally de Portugal, sesta prova del mondiale 2017 con base operativa confermata all’Exponor di Matosinhos 10 km a nord di Oporto, nel nord del paese lusitano. Tra gli equipaggi iscritti figurano ben 15 Wrc, vale a dire ben 5 Ford Fiesta Wrc (oltre ai piloti ufficiali Ogier, Tanak e Evans saranno al via anche Ostberg e Prokop con le due Fiesta del team Jipo Car One Bet), 4 Citroen C3 Wrc (con Meeke, Breen e Léfébvre ci sarà stavolta anche Al Qassimi), di tre Toyota Yaris affidate a Lavala, Hanninen e all’esordiente Lappi, e delle 3 Hyundai i 20 Wrc Plus di Neuville, Sordo e Paddon, affiancato dal britannico Seb Marshall in quanto John Kennard è stato costretto ad una gara di stop dai medici, dopo l’acuirsi di problemi all’anca verificatisi in Argentina.

Nel Wrc 2 sono 20 gli iscritti (questa gara è insieme a Germania e Galles obbligatoria per gli iscritti a questo campionato), tra i quali figurano oltre ai piloti ufficiali Skoda (Mikkelsen e Tidemand) e MSport (Camilli e Suninen) anche due italiani, vale a dire Fabio Andolfi all’esordio stagionale sulla Hyundai i20 R5 di ACI Team Italia e Simone Tempestini (Citroen Ds3 R5). 

Questi i tempi dello shakedown:

1. Sordo 3:06.9

2. Ogier 3:07.0

3. Latvala 3:07.1

4. Meeke 3:07.2

5. Evans 3:07.5

6. Ostberg 3:07.7

7. Tanak 3:07.8

8. Neuville 3:08.1