Con una grande prova in una giornata soleggiata caratterizzata ancora da temperature ancora al di sotto delle medie stagionali, il pilota della Ford MSport Elfyn Evans ha chiuso con pieno merito in testa la prima tappa del 62’ Tour de Corse. Il driver gallese è stato il grande protagonista di questa prima giornata che ha chiuso in testa con un vantaggio di 4”5 su Tanak e 9”8 su Neuville, dopo aver fatto segnare ben tre scratch (due a Bavella ed uno nel crono di Valinco) nelle sei prove che hanno composto la prima tappa. Gli altri scratch sono andati a Tanak, Meeke e Neuville.

Il pilota di Wilson già nel 2015 aveva stupito tutti al Tour de Corse, finendo al secondo posto assoluto dietro Latvala. “Questa prima tappa è stata davvero molto impegnativa – ha commentato Evans – Più dura sarà invece la giornata di domani per via della speciale lunga di Castagniccia che potrà regalare tante sorprese”.

Da segnalare che Ogier (Citroen) è solo sesto a 36”3 rallentato da problemi di sottosterzo, mentre Loeb (Hyundai) ha perso due minuti nel primo crono per avere danneggiato una sospensione, mentre Latvala ha forato nella speciale finale di Orone.

Nel Wrc 2 Pro guida Rovanpera (Skoda) con Camilli (VW Polo R5) in testa al Wrc 2 dove il nostro Fabio Andolfi è sesto a 53”2 e 15’ assoluto, in evidenza anche Andrea Nucita (non iscritto al Wrc 2) che è 18’. La seconda tappa in programma domani è composta da 174,50 km cronometrati e sei speciali, quelle ripetute due volte di Cap Corse (25,62 km), Desert des Agriates (14,45 km) e soprattutto dalla prova più lunga della gara, quella di Castagniccia di ben 47,18 km che sicuramente farà la differenza. La tappa finale di domenica è invece composta da 51,19 km cronometrati suddivisi in due prove speciali, quella di Eaux de Zilia (Balagne) di 31,85 km e la power stage di Pietra Rossa-Calvi lunga 19,34 km, che verrà trasmessa in diretta tv su DAZN alle ore 12.