Le copiose piogge cadute nella provincia di Cordoba hanno in parte cambiato la fisionomia della prima tappa della 39a edizione del Rally di Argentina, costringendo gli organizzatori ad annullare ieri mattina la terza speciale Amboy-Yacanto ((29,85 km) perché i mezzi di soccorso non erano riusciti a raggiungere la prova.

E così ieri si sono disputate sei delle sette speciali in programma, con Tanak (Toyota Yaris Wrc) che nel pomeriggio si è scatenato passando in testa dopo essersi aggiudicato i primi due crono di Las Bajadas-Villa del Dique (16,65 km) e Amboy-Yacanto (29,85 km), prima di girarsi ) a causa di un semiasse danneggiato perdendo 24”8 nelle battute finale del crono di Santa Rosa-San Agustìn (23,44 km). E così Thierry Neuville (Hyundai i20 Wrc), che a Santa Rosa riusciva di nuovo ad essere il più rapido di tutti come aveva fatto al mattino, prendeva proprio nel crono finale della prima giornata la testa della corsa davanti a Sébastien Ogier (Citroen C3 Wrc) staccato di 11”9 dal belga, con Tanak terzo a 13”4. “Non ci aspettavamo di chiudere in testa questa prima tappa – ha dichiarato Neuville – anche perché partivamo in testa.

E’ stata una piacevole sorpresa, arrivata dopo una giornata caratterizzata da condizioni davvero dure e difficili, visto il fango e l’acqua presenti sulle prove. La i20 va bene, cercheremo ora di difendere la nostra leadership nella seconda tappa”.

Ostberg al in WRC2 Pro

Nel Wrc 2 Pro è in testa Ostberg (Citroen C3 R5) dopo i problemi patiti da Greensmith (Ford Fiesta), mentre nel Wrc 2 il cileno Pedro Heller (Ford Fiesta R5) è il leader davanti al brasiliano Paulo Nobre sulla Skoda Fabia R5 di Motosport Italia.

La seconda tappa di oggi che partirà alle 12 italiane, vede in programma 146,52 km cronometrati con 7 crono da disputarsi, cioé le tre speciali da ripetersi due volte di Tanti-Mataderos (13,92km), Mataderos-Cuchilla Nevada (22,67 km) e Cuchilla Nevada-Characato (33,65 km), intervallati da un passaggio a metà giornata sulla super speciale Fernet Branca di 6,04 km.

Classifica alla fine della prima tappa:

1.Neuville in 1.11’13”9;
2. Ogier a 11”9;
3. Tanak a 13’’4 ;
4. Meeke a 28”1;
5. Mikkelsen a 29”4;
6. Evans a 38”2;
7. Sordo  a 41”1;
8. Latvala a 1’13”6;
9. Suninen a 1’59”2;
10. Ostberg a 6’11”1.