La terza tappa del Rally del Portogallo lunga solo 51,77 km cronometrati, tutta ricavata nella zona di Fafe, ha regalato un finale sprint alla gara lusitana con Ott Tanak (Toyota Yaris) che si è scatenato vincendo ben tre delle cinque speciali in programma oggi, aggiudicandosi così la gara.

Alle sue spalle secondo ha chiuso Neuville (Hyundai) con  Ogier alla fine terzo grazie al ritito di Meeke. Il francese è stato il più veloce nella power stage, l’unica speciale vinta dalla Citroen in tutto il weekend, e resta leader del mondiale piloti, così come la Hyundai di quello marche. Da segnalare che nella power stage non sono mancati i colpi di scena, con le incredibili uscite di strada ed il conseguente ritiro di Greensmith e Meeke. Prossimo appuntamento tra due settimane in Sardegna.

Questa la classifica finale del Rally del Portogallo:

1° Ott Tanak – Martin Jarveoja (Toyota Yaris Wrc) in 3.20’22”8

2° Thierry Neuville Nicolas Gilsoul (Hyundai i20 Wrc) a 15”9

3° Sébastien Ogier – Julien Ingrassia (Citroen C3 Wrc) a 57”1

4° Teemu Suninen – Marko Salminen (Ford Fiesta Wrc) a 2’41”5

5° Elfyn Evans – Daniel Barritt (Ford Fiesta Wrc) a 7’08”3

6° Kalle Rovanpera – Jonne Halttunen (Skoda Fabia R5) a 10’34”2

7° Jari-Matti Latvala - Miikka Anttila (Toyota Yaris Wrc) a 11’28”2

8° Jan Kopecky – Pavel Dresler (Skoda Fabia R5) a 11’41”9

9° Pierre Louis Loubet – Vincent Landais (Skoda Fabia R5) a 12’46”9

10° Emil Bergkvist – Patrik Barth (Ford Fiesta R5) a 14’28”4

 

Così il Mondiale Piloti dopo 7 prove:

1° Ogier 142 punti; 2° Tanak 140; 3° Neuville 132; 4° Evans 65; 5° Meeke 56; 6° Suninen 44; 7° Loeb 39; 8° Latvala 38; 9° Mikkelsen 36; 10° Lappi 34.

 

Questa la classifica del Mondiale Costruttori dopo la 7a gara:

1° Hyundai Motorsport 202 punti; 2° Toyota Gazoo Racing 182 ; 3° Citroen Racing 158; 4° Ford MSport 100 122.