Pesca in Red Bull per individuare colui il quale sarà il responsabile dello sviluppo aerodinamico della monoposto 2017, Renault Sport. Pete Machin diverrà operativo nel nuovo ruolo dal 3 luglio, al termine del periodo di gardening e si inserirà nella struttura tecnica guidata da Bob Bell, rilevando Jon Tomlinson, "retrocesso" a vice.

«L'aerodinamica è un elemento ovviamente di enorme importanza nell'equazione della prestazione, perciò arruolare Pete è un momento importante del nostro recente programma di reclutamento. L'ultima generazione di norme sono più importanti che mai sull'aerodinamica, pertanto avere Pete in una tale fase di sviluppo così emozionante sarà un grandissimo beneficio», ha commentato Abiteboul.

Renault attesa al primo vero progetto di monoposto sotto la gestione diretta della casa transalpina, una base che avrà necessità di costante evoluzione durante l'anno, uno dei temi del campionato, vista la fase di transizione e le possibilità di crescita e interpretazione offerte dal regolamento. Machin ha trascorso a Milton Keynes gli ultimi 15 anni, dapprima con il team Jaguar, poi con Red Bull. Tra il 1997 e il 2002 fu ingegnere senior per le simulazioni CFD in Arrows, prima ancora, un'esperienza in campo aeronautico, alla Bombardier, tra il 1991 e 1997.

«E' chiaro che Renault Sport faccia sul serio nell'allestimento di una nuova sfida in Formula 1 e sono contento di unirmi al team. Bob Bell ha guidato la squadra tecnica quando Renault ha vinto l'ultimo mondiale da costruttore, pertanto non vedo l'ora di lavorare con lui nel mio nuovo ruolo e quel medesimo obiettivo da raggiungere. Ho lavorato in precedenza sia con Nick Chester e Ciaron Pilbeam, ho una buona familiarità con alcuni dei personaggi chiave e nutro le stesse ambizioni. Le modifiche al regolamento tecnico 2017 rappresentano il primo grande cambiamento in quattro anni e permetteranno alle monoposto di raggiungere un carico aerodinamico più elevato che in qualsiasi altra epoca dello sport. E' un momento molto emozionante per assumere la responsabilità dello sviluppo aerodinamico in Renault Sport Racing e sono fiducioso che riporteremo il team nelle posizioni di punta».

Marko: "Il motore Renault 2017 sarà pari a quello Ferrari"