Nei test i tempi non contano. Lo ripetono tutti, a partire da Kimi Raikkonen, il più veloce nella quarta e conclusiva giornata della prima sessione catalana, in attesa del secondo round, previsto dal 7 al 10 marzo. Tuttavia è anche vero che i team non scendono in pista per passeggiare e i tempi ottenuti dalle Ferrari lasciano presagire che la nuova SF70H potrebbe essere una protagonista dell’imminente stagione.

Le Rosse a “passo corto” saranno le principali avversarie delle Frecce d’Argento a “passo lungo”? Inizieremo a capirlo da Melbourne ma Toto Wolff, team principal Mercedes, sta tenendo d’occhio le Ferrari e non nasconde cauto stupore: “Dal momento che abbiamo nuove regole – ha dichiarato al quotidiano austriaco OE24 - le squadre stanno principalmente cercando di macinare chilometri per conoscere meglio le macchine”. E se la Red Bull sembra un po’ indietrola Ferrari è veramente veloce. Dobbiamo prenderli sul serio ma senza perdere la calma”.

Per quanto riguarda il nuovo acquisto, il finlandese Valtteri Bottas, il manager si dichiara soddisfatto di quanto visto in questi primi giorni: Valtteri ha fatto un lavoro solido, si sta amalgamando bene al team, grazie al suo modo di fare calmo. Tra lui e Lewis va tutto bene”. 

Bottas, durante i test, ha dichiarato di non temere la star del team, il tre volte campione Lewis Hamilton, definito dal padre un rovina-carriere: “Lewis si è allenato molto duramente durante l’inverno -ha concluso Wolff -, per affrontare il grande impegno fisico che le nuove macchine richiedono. E’ estremamente concentrato e di ottimo umore, non lo vedevo così dal 2013”.