Lo scorso 15 settembre Renault ufficializzava l’ingaggio di Carlos Sainz per la prossima stagione in sostituzione di Jolyon Palmer. Il pilota britannico è sempre stato considerato in bilico e dopo le qualifiche di Suzuka arriva la notizia dell’interruzione anticipata del suo rapporto col team francese

Il GP del Giappone sarà l’ultima gara per Palmer in Renault prima di lasciare spazio allo spagnolo (nell'immagine i due in azione a Spa) per le ultime quattro gare stagionali. A sua volta Sainz cederà il sedile in Toro Rosso a Gasly che alcuni giorni fa aveva dichiarato: “Rinuncerei al titolo in Super Formula per correre qui”.

Palmer ha così commentato il suo addio: “E’ stata una stagione molto dura e negli ultimi tre anni ne ho passate molte. Posso guardare orgogliosamente a quanto fatto nella seconda parte della scorsa stagione, al primo punto conquistato in Malesia e ovviamente al sesto posto di Singapore, il punto più alto della mia carriera. Auguro al team tutto il meglio. Ora mi concentrerò a ottenere il massimo in gara poi penserò al futuro”. 

Sul fronte opposto, Sainz ha dichiarato: "Prima di tutto vorrei ringraziare la Toro Rosso e la Red Bull per avermi dato la possibilità di terminare la stagione con Renault Sport Racing. In particolar modo, vorrei davvero ringraziare tutti i miei ingegneri e i meccanici per il loro sostegno e il grandissimo lavoro di questi anni. La Toro Rosso è formata da un gruppo di persone fantastiche e a tutti loro voglio augurare solo il meglio per il futuro. Da parte mia, farò sicuramente il massimo per la gara di domani... sarebbe il modo migliore per salutarci! Infine, correre con Renault in queste ultime quattro gare mi darà la possibilità di conoscere la squadra e la vettura ancora prima del previsto. Non vedo l'ora di iniziare a lavorare con loro".