Si chiude con Valtteri Bottas autore del miglior tempo, la prima sessione di test infracampionato a Barcellona. Un turno utile per lavorare in vista di Montecarlo, curando in particolare il terzo settore del circuito, come per raccogliere dati dai pacchetti di sviluppo introdotti nel week end di gara.

F1: Wolff, Mercedes e il potenziale nel cassetto

Miglior rookie di giornata, Pietro Fittipaldi, su Haas. In casa Alfa Romeo, il battesimo della Formula 1 di Callum Ilott ha vissuto lo spavento dell’incidente in curva 3, poco dopo la ripresa dalla pausa pranzo. Monoposto contro le barriere, intorno alle 14:30, pilota trasportato al centro medico per i controlli di routine sulle condizioni del pilota e sessione, ovviamente, conclusa per il pilota inglese della Ferrari Driver Academy.

Lungo stop per ripristinare le barriere, con le prove riprese solo alle 15:10.

GASLY FERMATO DALLA TRASMISSIONE

Prima bandiera rossa della sessione di test, replicata a poco più di un’ora dal termine dallo stop di Pierre Gasly, con la Red Bull ferma sul rettilineo di partenza. Anche per lui prove concluse anzitempo, con il problema all’origine dello stop che sembra essere collegato alla trasmissione.

BOTTAS VOLA CON LA C5

E al pomeriggio, poco dopo le 17:00, Bottas ha riscritto il miglior tempo di giornata, dopo aver chiuso la sessione mattutina con un 1’16”525 e 69 giri all’attivo, tempo realizzato con gomma C3, mescola utilizzata anche nel week end di gara. Al pomeriggio, gomma C5 e crono di 1’15”511, davanti a Leclerc, autore di 1’16”933 con la mescola C2, 4 decimi più rapido del miglior crono personale ottenuto al mattino, con la gomma C3.

Ferrari con due monoposto in azione, la SF90 destinata allo sviluppo e preparazione delle prossime gare è stata portata in pista da Leclerc, mentre Vettel ha girato con Pirelli, ottenendo il miglior tempo di 1’18”425. Programma del gommista, in vista 2020 e con gomme prototipo, completato dalla presenza di Sergio Perez su Racing Point, crono di 1’19”719.

LATIFI STAKANOVISTA

Il pilota più attivo di giornata è risultato Nicholas Latifi, 133 su Williams, uno in più di Vettel, seguito da Leclerc a 131 giri. Si è fermato a 41 giri il programma di Ilott, mentre in casa McLaren sono scesi in pista sia Sainz, al mattino, autore di 64 giri, che Norris, al pomeriggio in grado di girare per 44 passaggi.

Si replica domani, con la seconda giornata di test rookie a Barcellona, quando al volante della Ferrari SF90 ci sarà Antonio Fuoco e Charles Leclerc rileverà Sebastian Vettel nel lavoro con Pirelli.