Ridere per non piangere. Devono aver pensato così quelli della Lotus F1, di fronte all’ultima e insensata (ma reale, ahimé) decisione del Gruppo Strategico di raddoppiare il punteggio all’ultimo Gp di campionato. E visto che a Enstone mancano i soldi, ma non la creatività, ecco che è apparsa una lista di regole strampalate, con il pomposo nome di “proposte di emendamento dalla Lotus F1 alle regole sportive 2014”. Eccole: 1. “Ogni pilota che ha un cane di nome Roscoe partirà dal fondo della griglia. Solo nei giorni pari. Non si applica in Aprile”. (Roscoe è il cane di Hamilton). 2. “Ogni pilota che festeggia il compleanno nel giorno della qualifica avrà garantiti la pole, 10 punti, e un giro nel garage Ferrari”. 3. “Ogni pilota che risponde “for sure” a una domanda in conferenza stampa sarà schiaffeggiato. Sempre”. (Povero Massa, che inizia sempre così). 4. “Ogni pilota che fa le “ciambelle”, o tondi, dopo la gara, dovrà mangiare un numero di ciambelle corrispondente durante la conferenza stampa obbligatoria”. 5. “Ogni pilota che intende tagliarsi i capelli dovrà comunicarlo con tre giorni di preavviso. Sono previsti handicap per il peso”. 6. “Ogni team sorpreso a usare hashtag “spiritosi” sarà pesantemente multato per divertimento illegale”. (la Lotus li metteva addirittura sulle carrozzerie...) 7. “Tutti i piloti sono tenuti a rispondere ai messaggi volgari dal muretto box con almento altrettanta volgarità” (pensate agli scontri verbali tra Raikkonen e i suoi ingegneri). 8. “Tutti i manager dei piloti saranno obbligati, per almeno un Gp, a dire la verità, tutta la verità, nient’altro che la verità” (auguri). 9. “Il team che progetta la vettura più brutta sarà penalizzato del 15 per cento dei punti totali”. 10. “Ogni team che porta a una gara la star di un reality show sarà obbligato a disputare il prossimo Gp con quella star al volante”. 11. “Ogni squadra in cui più di quattro membri abbiano già ricoperto il ruolo di “direttore tecnico” sarà obbligata a realizzare la sua vettura usando solo il Lego” (povera Mercedes!). 12. “Ogni dispositivo atto a sfruttare un ‘buco’ nei regolamenti potrà esserre utilizzato solo con un nome figo: “Medusa 2000 Optimizer” va bene, ‘Keith’ non è permesso”. 13. “I punti in campionato saranno decisi in un torneo di morra cinese”. 14. “Tutte le dispute fra piloti saranno risolte con l’aiuto di Taiki Inoue e una bella bottiglia di rosso”. 15. “La squadra, o le squadre, che non prendono parte a uno dei test pre-campionato dovranno disputare un Gp di Corea, senza attribuzione di punti, tra di loro”. 16. “Ogni pilota che completa un Gran Premio su due ruote avrà diritto a doppio punteggio”. 17. “Ogni pilota di nome Sebastian Vettel dovrà effettuare i propri pit-stop senza assistenza dei suoi meccanici”. 18. “Ogni pilota che batte Sebastian Vettel ha diritto a un doppio giro al bar”.