Come anticipato da Autosprint lo scorso 17 Gennaio, il team Caterham sarà al via del campionato mondiale di F1 2014 con il tandem di piloti formato da Kamui Kobayashi e Marcus Ericsson. Un ritorno ed un esordio ufficializzati oggi dal team inglese, due storie molto differenti con l’unico denominatore comune della ‘sorpresa’. Il ventisettenne pilota giapponese è riuscito nella difficilissima impresa di tornare nel Circus dopo esserne uscito per una stagione. Kobayashi ha piazzato un colpo importante, così come Ericsson, apparso nel mercato piloti solo nel mese di dicembre. Lo svedese, dopo una deludente stagione 2013 nella Gp2 Series, sembrava avviato ad una carriera nelle ruote coperte, ed invece ha trovato importanti appoggi economici risultati la chiave per avviare una proficua trattativa con la Caterham. «E’ una sensazione bellissima ritrovarsi ad essere un pilota di F1  - ha commentato Kobayashi - e sono davvero contento di questo accordo Caterham. Nel periodo in cui sono progredite positivamente le trattative, sono stato colpito dai progetti del team, e dagli investimenti sul fronte tecnico in parte già fatti e che proseguiranno in futuro. Ho visitato prima la sede di Leafield poco prima di Natale, ed ho incontrato gente molto motivata». Quello di Ericsson è il nome che ha completato lo scacchiere dei piloti che saranno il prossimo 16 Marzo a Melbourne al via del primo Gran Premio del 2014. Il ventitreenne riporta la bandiera svedese in Formula Uno dopo 23 anni:  «E’ un grande giorno per me e per chi mi ha seguito nel corso della carriera, avevo sempre avuto il sogno di essere un giorno in Formula Uno, e quel sogno oggi si è avverato». La conferma delle anticipazioni di Kobayashi ed Ericsson ufficializza ovviamente la partenza dal team Caterham dei due piloti titolari del 2013, Giedo Van der Garde e Charles Pic. L’olandese è stato confermato oggi dalla Sauber come terzo pilota, mentre Pic sarà annunciato a breve dalla Lotus nello stesso ruolo. La Caterham ha inoltre annunciato l’olandese Robin Frijns (che nella foto vediamo proprio in mezzo fra Kobayashi ed Ericsson) nel ruolo terzo pilota. Roberto Chinchero