Le critiche servono solo a far vendere i giornali, questo, riassumendo è il pensiero di Toto Wolff sui commenti negativi piovuti negli ultimi mesi sulla Formula 1. Ma il capo del team Mercedes non ci sta: "Abbiamo il dovere di parlare bene della Formula 1, siamo gli ambasciatori di questo sport", ha dichiarato a Autosport.com. Lo strapotere del team da lui guidato non ha certamente contribuito a migliorare gli umori, vedi le dichiarazioni di Horner di Red Bull, ma Wolff non ha dubbi: "Se mi togliessi la divisa da uomo Mercedes guardando la situazione dall'esterno, direi che offriamo un ottimo spettacolo. Evidenziando costantemente i lati negativi abbiamo trascinato noi stessi in una controversa spirale negativa". Servirebbe più ottimismo, secondo il manager viennese, ma soprattutto maggior entusiasmo da parte degli addetti ai lavori, vedi anche le critiche di Force India  nei confronti dello Strategy Group. Gli dà manforte Lewis Hamilton: troppa gente, secondo il campione, parla della F1 senza avere abbastanza informazioni sul Circus. "Il problema - ha detto il pilota - è che ognuno ha una propria opinione sulla F1".