Due volte terzo dietro alle solite imprendibili Mercedes, non è un risultato da buttare via, pur se ovviamente la voglia è quella di superarle. Inoltre incoraggia che il distacco sia passato dai 1"588 del mattino ai 0"759 del pomeriggio. Ma naturalmente questo non basta ai tifosi ferraristi né a Sebastian Vettel stesso, che in ogni caso vuole rimarcare anche gli aspetti positivi, quali l'assenza di problemi tecnici che altre volte si sono ripercossi anche in gara. «È stata una buona giornata di lavoro - sottolinea infatti Seb - non abbiamo avuto problemi e siamo riusciti a fare molti giri, che è sempre positivo. Le qualifiche su questa pista sono molto importanti: la possibilità di sorpassare sui lunghi rettilinei aiuta sempre, ma la prima curva è sempre difficile e partire avanti è indubbiamente un vantaggio. Purtroppo le prime due vetture sono abbastanza lontane, ma magari domani saremo un po’ più vicini e vedremo cosa succederà in gara. L’attenzione ora è tutta rivolta alla macchina e a come poter guadagnare qualche centesimo per domani, visto che non siamo completamente soddisfatti. Vedere così tante bandiere già al venerdì è molto motivante. Le aspettative sono alte, ma tutto quello che possiamo promettere ai nostri tifosi è che daremo il massimo». Maurizio Voltini