Formula 1 Russia, Force India rapace consolida il quarto posto

Formula 1 Russia, Force India rapace consolida il quarto posto© sutton-images.com
Perez e Ocon approfittano della foratura di Massa e portano nuovamente due macchine a punti. Serie positiva da 14 gare per il messicano, Esteban sempre a punti quest'anno

F.P.

2 maggio 2017

"Distratti" dal confronto tra pesi massimi in testa al mondiale, rischia di passare in sordina il buon lavoro svolto finora da Force India. Arriva il miglior risultato stagionale a Sochi, complice la foratura lenta subita da Massa, costretto a una seconda sosta ai box al giro 41, mentre navigava in sesta posizione e davanti a Perez e Ocon. Sempre a punti il giovane francese, a contribuire con 9 punti al bottino di 31 che colloca il team solidamente in quarta posizione nel Costruttori, davanti una Williams che, nei fatti, sta correndo con una sola punta. 

E dal Gran Premio di Spagna le prestazioni della VJM10 dovrebbero migliorare ulteriormente, vista l'introduzione del primo importante pacchetto di sviluppo. «Andiamo a Barcellona con la quarta posizione e arriveranno alcuni aggiornamenti alla monoposto, per cui possiamo essere fiduciosi guardando al futuro. Sono molto soddisfatto di quanto ottenuto lo scorso week end, abbiamo migliorato in ogni sessione, tutti hanno fatto un gran lavoro, del quale esser fieri. Sento che non c'era nulla in più che avremmo potuto estrarre dalla monoposto, l'unico aspetto negativo è stata la partenza, ma sono riuscito a riprendere le posizioni prima che completassimo il primo giro. 

Terminare a punti in tutte le quattro gare è un gran modo di iniziare la stagione, il miglior che potessi augurarmi», le parole di Esteban.

Gara senza sussulti, con il merito di essere nel posto giusto al momento giusto per approfittare degli eventi, quelli occorsi in Williams, nello specifico, per un Sergio Perez da 14 gran premi consecutivi a punti: «Il sesto posto è molto soddisfacente e con il settimo di Esteban si chiude una giornata davvero positiva per il team. Consolidiamo la quarta posizione nel campionato e sono settimo nel mondiale piloti (stessi punti di Ricciardo; ndr). La gara non è stata particolarmente emozionante, visto che mi sono sempre trovato con pista libera davanti a me, all'inseguimento delle macchine che mi precedevano e distanziando chi stava dietro. Non ci sono state battaglie in pista e mi sono potuto concentrare semplicemente sulla gestione della gara e sul portare a casa dei punti. Ancora una volta abbiamo colto tutte le opportunità che sono state sul tavolo».

Alonso, dal calvario russo ai test Indy

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi