L’ipotesi delle 3 gare sprint, da disputare nella stagione 2020, per sperimentare nuove modalità per svolgere la qualifica, è definitivamente tramontata vista la mancanza di unanimità tra i team quando si è trattato di prendere la decisione finale.

Un cambiamento nel format, però, è ancora al vaglio della FIA, secondo quanto riporta Adam Cooper di Motorsport.com. Il piano è togliere la regola che obbliga i qualificati alla Q3 a usare, per il primo stint della gara, le gomme con le quali hanno passato la “tagliola” della Q2.

La regola era stata messa per costringere i top team a usare una gomma più morbida per accedere alla top 10, in modo da far anticipare loro la sosta in gara e permettere alle monoposto più lente di rimontare nelle parti alte del gruppo.

Il vantaggio tecnico che Ferrari, Mercedes e Red Bull hanno nei confronti di tutti gli altri, permette loro di raggiungere facilmente la Q3 anche con gomme dure, vanificando il principio della regola.

Un'altra modifica riguarda il giro di vite sulle prove di partenza. I piloti non potranno più provarle all’uscita della pitlane, ma solo sulla griglia di partenza, al termine del primo e del terzo turno di libere.

I team, su questi temi, troveranno l’unanimità necessaria per rendere operative le modifiche?