Sembrava dovesse sfoggiare, nuovamente, la sola Stella a tre punte rossa, sulla parte terminale del cofano motore, la livrea della Mercedes W11, come avvenne a Monaco nel 2019, omaggio a Niki Lauda. Invece, le novità estetiche e grafiche in arrivo sono molto più estese.

Il 2020 è, per il team, il primo anno di collaborazione con Ineos, “partner principale” che già in altri campi – dal ciclismo alla nautica – adotta il rosso-nero quale colore sociale. Così, una ragione in più per rivedere colori e grafica, dopo aver lanciato a Hockenheim, lo scorso anno, per i 125 anni di storia nelle competizioni del marchio, l’inedita livrea bianca.

La W11 correrà con la consueta dominante argento, le ampie pennellate di verde Petronas reso “solido” e senza le sfumature viste lo scorso anno.

Sfumature di rosso Ineos che campeggiano sull’airscope, la parte interna delle paratie dell’ala anteriore, parzialmente sull’ala posteriore, nella zona inferiore.

Il brand di sir Jim Ratcliffe è ben in vista non solo con la colorazione sociale, ma anche con i loghi applicati sulle ali e l’airscope.