C’era anche Charles Leclerc in conferenza stampa al Mugello. Inevitabile, tuttavia, che le domande finissero tutte su Sebastian Vettel, dopo l’annuncio dell’accordo firmato con Aston Martin per correre nel 2021. Così, a Charles, tocca essere spettatore o quasi.

GP Toscana, Vettel: 'Ho voglia di F1, prestazioni RP incoraggiano'

Racconta dell’incidente avuto a Monza, nel tentativo di spremere una SF1000 oltre i limiti, in lotta come chi non s’arrende: “Mi sento bene, ho fatto altri controlli medici lunedì ma va tutto bene. Dopo l'incidente avevo un po' di dolore alla schiena, già da lunedì stavo bene, spiega al giovedì del GP della Toscana – Ferrari 1000.

Un divertimento maggiore, è certo, l’avrà avuto girando in pista con la Ferrari SF90 Stradale, curve già affrontate con una F1 nel test dello scorso giugno e, da domani, al volante della SF1000 in livrea celebrativa

La strada per ritrovare la competitività è ancora lunga, a Charles non resta che utilizzare la stagione in corso per un'extra di esperienza e spiega: "Non so, ho la sensazione che potrebbe andare meglio per noi rispetto agli ultimi due week end, spero domani potrà confermare quel che penso. Di sicuro siamo un po' più fiduciosi. 

Sicuramente è un quadro piuttosto diverso rispetto allo scorso anno, abbiamo faticato decisamente di più come team, sono certo che si impara sempre di più quando passi momenti difficili. Sta a noi tenere alta la testa, restare motivati che è la cosa più difficile al momento, ma a essere sincero già guidare per la Ferrari è di per sé una motivazione, non fatico particolarmente su questo.

Sono estremamente motivato nel fare bene, cambiare la situazione, ho una collaborazione di lungo termine con la squadra e stiamo provandoa cambiare le cose.

Il momento non è dei più facili ma stiamo lavorando sodo per tornare al vertice, sono certo sono cresciuto parecchio quest'anno".