Vittoria, anzi "pole position", per Max Verstappen, che si è aggiudicato la prima Qualifica Sprint della storia. L'olandese domani scatterà davanti a tutti nel GP Gran Bretagna, e statisticamente per lui questa è la quarta pole position consecutiva. Dietro di lui le Mercedes, quindi 4° posto per Leclerc ed 11° per Sainz, bravo a risalire dopo un contatto al via. Tra l'olandese e Lewis adesso i punti di differenza in classifica diventano 33, dal momento che Max ha portato a casa 3 punti contro i 2 di Hamilton ed il punto di Bottas.

Partenza: disastro per Sainz

La prima vera attesa è per scoprire le gomme scelte dai protagonisti, e ne viene fuori una griglia più o meno omogenea: 16 piloti su 20 optano per la media, ad eccezione di Bottas, Raikkonen e le due Alpine. L'idea Mercedes è di provare a mettere Bottas davanti a Verstappen, ma Max scatta alla perfezione e con uno spunto migliore passa subito nei primi metri Hamilton. Funziona invece la strategia per Alonso, che sfruttando la mescola di vantaggio si porta dall'11° al 6° posto. E' un primo giro intenso, con Hamilton che tenta alla Copse di restituire il sorpasso, ma senza successo; primi metri fatali invece per Sainz, che alla Brooklands si tocca con Russell precipitando in 19° posizione. Dietro di lui solo Mazepin, arrivato al contatto con Schumacher in curva 3.

McLaren all'attacco di Alonso

Passato il primo giro Verstappen prova, riuscendoci, a mettere Hamilton fuori dalla zona Drs, mentre Leclerc approfitta del "tappo" di Alonso per mettere una manciata di secondi tra lui e la quinta posizione. Il primo brivido della Qualifica Sprint arriva al 5° giro, quando Perez complica il suo fine settimana perdendo il controllo alla Chapel e finendo in fondo al gruppo, il tutto poco prima che Norris si sbarazzi di Alonso per la quinta piazza. Lo spagnolo prova a difendersi dall'altra McLaren di Ricciardo, il quale impiega tre giri in più per mettersi dietro l'Alpine e prendersi il 6° posto. 

"Pole" per Verstappen

Dopodiché la gara si stabilizza nelle posizioni e nei duelli, con Sainz che è l'unico a mettersi in mostra, con lo spagnolo della Ferrari che a poco a poco recupera terreno, risalendo con qualche bel sorpasso, soprattutto su Gasly. Davanti però non cambia più niente, con Verstappen che chiude in testa i 17 giri di questa prima Qualifica Sprint, precedendo le Mercedes di Hamilton e Bottas. Buona prova per Leclerc, 4° davanti a Norris, Ricciardo, Alonso, Vettel, Russell ed Ocon, 11° Sainz. Ko Perez, richiamato al box per il ritiro nei chilometri finali: questo gli consentirà di lavorare sulla macchina per cambiare assetto in vista di domani. Ricordiamo che l'ordine d'arrivo vale come griglia di partenza per il GP di domani.

L'ordine d'arrivo della Qualifica Sprint