Una domenica durata lo spazio di qualche secondo, poi un botto sul lato destro e pochi altri metri prima di girarsi e di capire che il ritiro era l'unica opzione. Un GP Ungheria amarissimo per Charles Leclerc, finito fuori alla partenza dopo essere stato colpito da Stroll.

Segui qui il live del GP d'Ungheria

Tanta frustrazione

Ovviamente arrabbiato il monegasco, che ha mostrato la sua frustrazione: "E' stata una partita di bowling, finire così in una domenica prima delle vacanze è una m***, non so come sia possibile. Stroll era cinque o sei posizioni dietro, sono frustrato perché sapevamo di poter far bene, per questo alla partenza ero stato cauto. 
Alcuni troppo aggressivi? Anche io a volte ho esagerato nelle prime curve, ma non è realistico pensare di guadagnare cinque o non so quante posizioni in una curva. Oggi sono frustrato perché sapevo di avere le possibilità di fare bene. Sono partito cauto ed è andata a finire così”.
Sull'idea di dare sanzioni più pesanti, Leclerc ha risposto: "Non sono la persona giusta per giudicare queste cose, i commissari faranno il loro lavoro ma sono sicuro che hanno visto ed era tutto molto ovvio".

La gara