Marko: "In Brasile per la doppietta, non sarà un finale da ragioniere"

Marko: "In Brasile per la doppietta, non sarà un finale da ragioniere"© Getty Images

Correre al risparmio, ragionando sui punti di vantaggio e i rischi evitabili non è nel dna di Verstappen. Helmut Marko fissa l'obiettivo di una doppietta a Interlagos per sfruttare al massimo un circuito ancora "favorevole"

Fabiano Polimeni

10 novembre

Ragionare con la calcolatrice in mano, a quattro gare dal termine, non è nelle intenzioni di Max Verstappen né tantomeno di Red Bull. Alla vigilia del GP del Brasile (qui gli orari del week end) e sull'onda di un risultato netto in Messico, l'obiettivo è di sferrare un doppio colpo a Mercedes. 

Helmut Marko teorizzava dopo Sochi il numero di gare che Verstappen avrebbe dovuto vincere per mettersi il titolo in tasca. Tre vittorie il numero perfetto. Così da arginare una Mercedes pronosticata in vantaggio nelle gare arabe.

L'editoriale del Direttore: Quel motorsport scrigno d’emozioni

Finale senza calcoli

Interlagos è alle porte, la Red Bull ha una velocità e regolarità di rendimento che parla da sé, così ecco corretta la valutazione. "Mercedes è un rivale fortissimo e dobbiamo continuare a spingere e fissare obiettivi elevati, per questo vogliamo una doppietta a San Paolo. 

Leggi anche - Wolff: "Dobbiamo recuperare, daremo tutto in Brasile!"

Max correrà a ogni gara per vincere. Prestare attenzione alla posizione e ai punti per vincere il titolo alla fine non è d'aiuto e non è nelle sue corde. 

Inoltre, l'esperienza insegna che la percentuale di errori aumenta se te la prendi con più 'calma' del solito", commenta a Motorsport-Magazin.

Il Verstappen che corre per il titolo si è rivelato avere una lucidità straordinaria, un tratto nuovo scoperto in questo 2021 e sommato alla velocità straordinaria e al modo di sempre con il quale ingaggia le battaglie in pista: senza sconti. Con questa sintesi a disposizione di una Red Bull superiore come pacchetto, correre da ragioniere è l'ultimo degli scenari da considerare

"Siamo un punto dietro nel mondiale Costruttori, in Brasile l'obiettivo è di fare 1-2", ripete Marko. E se Perez da tre gare è protagonista delle miglior prestazioni stagionali, in Red Bull, perlomeno a Interlagos, potrebbero sperare anche in un'incursione in qualifica dell'Alphatauri nelle posizioni alte, come già è riuscito in passato. Per un ostacolo in più sulla strada del recupero Mercedes.

  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi