RB ritorno al futuro, le novità della Racing Bulls e quel blu Toro Rosso

A Las Vegas va in scena il primo atto della nuova RB, ovvero Racing Bulls. Tra novità tecniche riprese da Red Bull e colori ispirati al recente corso Toro Rosso

Presente in

F.P.

9 febbraio

Nome nuovo, colori già visti - perlomeno nella tinta di blu -, per la Racing Bulls VCARB01 presentata a Las Vegas. Il blu predominante della livrea rimanda ai colori Toro Rosso portati in pista tra il 2017 e il 2019.

Oggi, nuova identità, nuovi vertici e due sponsor che trasformano il nome del team di Faenza in Visa RB Cash App.

Colori a parte c'è la sostanza, le prime indicazioni di un progetto sviluppato in sinergia tecnica ancora più stretta con Red Bull.

Guarda anche

Come cambia la RB 2024?

Novità evidenti che si concentrano sulla sospensione anteriore, ora con schema pull-rod, come la RB19. Il marcato disallineamento del triangolo superiore era, invece, già una caratteristica dell'Alphatauri 2023. 

Il team ha introdotto fino al GP di Singapore importanti sviluppi aerodinamici, concentrati sulle pance e sul fondo. Le prime seguono la stessa filosofia progettuale con una rampa accentuata e una porzione esterna dai volumi parzialmente più alti e ondulati.

È differente l'imboccatura più avanzata delle prese d'aria, ai lati del cockpit. Anche qui, di derivazione Red Bull. Rispetto alle prese con apertura a C, la Racing Bulls 2024 adotta la porzione inferiore avanzata, a mo' di vassoio e le stesse geometrie nella vista frontale risultano più spigolose nel raccordo con la parte superiore delle pance. 

Al retrotreno resta la sospensione push-rod, mentre altre novità sono attese una volta in pista, con il filming day atteso a Misano il 12 febbraio e, dal 21 febbraio, nei test in Bahrain.


  • Link copiato

Commenti

Leggi autosprint su tutti i tuoi dispositivi